NEWS

03lug 2017

CAMERA DI COMMERCIO DI MACERATA: contributi per la partecipazione a manifestazioni fieristiche nazionali e internazionali

La Camera di Commercio di Macerata promuove la competitività delle imprese del territorio incentivando la partecipazione a fiere nazionali e internazionali.

Potranno accedere alle agevolazioni le imprese della provincia di Macerata che sosterranno spese inerenti alla partecipazione a manifestazioni fieristiche in Italia e all’estero svolte dal 1° luglio al 31 dicembre 2017.

Saranno riconosciuti contributi a fondo perduto pari al 50% dei costi sostenuti e fino ad un massimo di € 1.000,00 per le fiere in Italia e massimo € 2.000,00 per le fiere all’estero. L’agevolazione è erogata in regime de minimis. Ciascuna impresa, pena l’esclusione, potrà presentare una sola domanda attraverso la piattaforma dedicata.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2017 e saranno accolte secondo l’ordine cronologico di presentazione e fino a esaurimento fondi.

30giu 2017

REGIONE SICILIA: 140 milioni di euro per le PMI

La Regione Sicilia mette a disposizione risorse per 140 milioni di euro al fine di sostenere l’innovazione tecnologica delle PMI locali.

Tre le linee di intervento promosse dalla regione per raggiungere questo obiettivo:

- Bando innovazione : 56 milioni di euro per la realizzazione di progetti il cui costo complessivo non superi i 2 milioni. L’obiettivo è rafforzare la capacità innovativa delle aziende, con particolare riferimento all’avanzamento tecnologico dei prodotti, dei sistemi di produzione, dei sistemi organizzativi e alla diversificazione produttiva, anche attraverso la contaminazione delle tecnologie e delle loro applicazioni legate al design. Ammesse spese per il personale, i costi relativi a strumentazione, immobili e terreni, vari costi di esercizio. Sono previsti aiuti in conto capitale per il 50 % dei costi ammissibili nel caso delle Pmi e per il 15% per le grandi imprese. Scadenza, 21 settembre 2017.

- Avanzamento tecnologico: Stesse risorse e stessa scadenza (anche stesse spesse ammissibili) per il sostegno dell’avanzamento tecnologico delle imprese. Le agevolazioni riguardano lo sviluppo di prototipi e dimostratori, nonché l’applicazione a livello industriale di una o più tecnologie abilitanti chiave negli ambiti tematici della S3. Contributi in conto capitale, pari al 50 % dei costi ammissibili per la ricerca industriale e pari al 25% per lo sviluppo sperimentale. L’intensità di aiuto per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale può essere aumentata fino all’80 per cento.

- Servizi per l’innovazione: le risorse ammontano a 28 milioni di euro e sono rivolte all’acquisto di servizi di innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese siciliane. Il contributo concesso è pari al massimo a € 100.000,00. Per i servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione, l’intensità di aiuto è del 100% se l’importo totale degli aiuti per tali servizi non supera 200mila euro per beneficiario su un periodo di 3 anni. Le imprese potranno presentare domanda fino al 2 agosto 2017.

30giu 2017

FONDI ALLE IMPRESE: in arrivo oltre 206 milioni di euro dal MiSE

Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione oltre 206 milioni di euro per i cosiddetti “accordi per l’innovazione” al fine di favorire i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nell’ambito di accordi sottoscritti tra il MiSE e le Regioni e le altre amministrazioni pubbliche.

Il regime di aiuto è destinato a tutte le imprese che operano nel comparto artigiano, industriale, agroindustriale o del terziario per l’industria fino ad arrivare ai centri di ricerca. Purchè formalmente raggruppate.

I progetti presentati devono essere finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi, servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi già esistenti, attraverso lo sviluppo di una o più delle tecnologie identificate dal Programma quadro UE Horizon2020. Gli investimenti presentati devono comportare spese e costi ammissibili compresi fra i 5 e i 40 milioni di euro e avere una durata non superiore a 36 mesi.

I progetti valutati positivamente potranno accedere ad un contributo diretto alla spesa pari almeno al 20% dei costi e delle spese ammissibili a cui si potrà aggiungere una quota variabile definita in relazione alle risorse finanziare regionali disponibili.

28giu 2017

REGIONE SARDEGNA: incentivi alle imprese che avviano progetti di R&S

La Regione Sardegna promuove, con una dotazione finanziaria pari a 5 milioni di euro, il bando dedicato a favorire la realizzazione di progetto di ricerca e sviluppo industriale.

Possono presentare domanda le imprese operanti nel settore aerospaziale anche in associazione con Università o centri di ricerca pubblici e privati.

Sono previsti contributi a fondo perduto tra € 500.000,00 e € 2.500.000,00 concessi in misura variabile tra la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale.

Le domande potranno essere presentate fino al 4 settembre 2017.

28giu 2017

SELFIEMPLOYMENT: prestiti a tasso zero per giovani che vogliono finanziare una nuova attività

Selfiemployment è un bando promosso da Invitalia con l’obiettivo di finanziare progetti di autoimpiego e imprenditorialità dal valore minimo di € 5.000,00 e fino ad un massimo € 50.000,00, a tasso zero e con un piano di rientro in sette anni.

Possono presentare domanda i giovani, tra i 18 e i 29 anni, che non hanno un lavoro e non studiano e che sono iscritti al programma Garanzia Giovani.

Le iniziative di autoimpiego possono essere rappresentate da imprese individuali, società di persone, società cooperative con un massimo di nove soci. In tutti i casi, l’impresa deve essere costituita da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda oppure non oltre i 60 giorni successivi. Il finanziamento può anche riguardare associazioni professionali o società fra professionisti.

L’agevolazione può essere concessa sotto forma di microcredito per progetti compresi fra i 5mila e i 25mila euro, microcredito esteso fra i 25 e i 35mila euro, piccoli prestiti fra i 35 e i 50mila euro.

Le domande possono essere presentate esclusivamente online attraverso la piattaforma dedicata.