NEWS

26apr 2016

PATENT BOX: via libera all’utilizzo delle metodologia Cup

Sempre con riferimento alla circolare 11/E dell’Agenzia delle Entrate in riferimento alla determinazione dei metodi e criteri di calcolo del contributo economico la circolare conferma che si deve far riferimento a quanto stabilito dall’Ocse in particolare alle linee guida in materia di prezzi di trasferimento.

A tal proposito è previsto che il Cup, metodo del confronto del prezzo, è tendenzialmente da preferire in quanto più immediatamente idoneo a quantificare il contributo economico dell’IP. Sempre con riferimento all’applicazione del Cup la circolare prevede che questo metodo possa essere considerato appropriato ai fini del confronto tra prezzi di commercializzazione dei prodotti venduti o servizi resi, nell’ottica di individuare il premium price ascrivibile ai beni immateriali utilizzati.

22apr 2016

RILANCIO AREA EX-MERLONI: il 5 maggio il Webinar per presentare gli incentivi

Appuntamento giovedì 5 maggio alle ore 14.30 per il “webinar per presentare gli incentivi disponibili nell’area di crisi industriale ex A. Merloni”. Gli esperti di Invitalia illustreranno le agevolazioni della Legge 181/89, mentre quelli della Regione Marche e della Regione Umbria descriveranno quali sono i contributi regionali disponibili. Il seminario online durerà circa due ore, con una prima parte di presentazione degli incentivi e una seconda dedicata alle domande dei partecipanti.

Altri due incontri tecnici in calendario, dove verranno illustrati gli aspetti procedurali delle misure, in modo da orientare le imprese verso lo strumento più idoneo ai propri programmi di investimento.

• I° workshop 12 maggio: ore 14:30 - Oratorio Carità- FABRIANO - via Cesare Battisti 31

• II° Workshop 6 giugno: ore 14:30 - Giunta Regionale Sala Verde - ANCONA - via Tiziano, 44

22apr 2016

MODA E DESIGN: fondi per 15 mln alle PMI

La Regione Lombardia promuove il bando “Smart fashion and design”, attraverso il quale verranno finanziati progetti di sviluppo sperimentale nella filiera della moda e del design.

Si tratta di finanziamenti a fondo perduto fino a 800 mila euro per una spesa minima di 200 mila euro. Diverse le intensità di aiuto:

- 40% per per attività di sviluppo sperimentale e attività di innovazione a favore delle PMI

- 50% per la diffusione dei risultati nei settori dell’eco-industria, industrie creative e culturali, salute, manifatturiero avanzato e mobilità sostenibile.

Le domande per partecipare potranno essere inviate a partire dal 15 giugno 2016.

22apr 2016

SABATINI TER: dal 2 maggio al via le domande

Lo strumento agevolativo è finalizzato all’acquisto o al leasing finanziario, di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature, nuovi di fabbrica e ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali, destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare nel territorio nazionale.

L’agevolazione consiste in un contributo pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati, in via convenzionale al tasso del 2,75%,su un finanziamento della durata di 5 anni e d’importo equivalente a quello concesso da una banca o da un intermediario finanziario aderente alla convenzione con Cassa Depositi.

Le domande per accedere agli incentivi andranno presentate a partire dal 2 maggio e fino ad esaurimento delle risorse.

21apr 2016

BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI (BEI): garanzie per 500 milioni su ricerca e sviluppo

La Banca europea degli investimenti (BEI) garantirà la realizzazione di progetti di ricerca e innovazione industriale da parte di imprese di qualsiasi dimensione, in particolare per le PMI, per almeno 500 milioni di euro.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetti:

- Progetti di ricerca, sviluppo e innovazione finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi;

- Progetti caratterizzati da un elevato contenuto innovativo e/o tecnologico, finalizzati alla industrializzazione di prodotti, servizi o processi.

I progetti dovranno realizzarsi all’interno del territorio nazionale e dovranno avere una dimensione non inferiore a 15 milioni di euro (nel caso di finanziamenti diretti) o compresa tra i 500 mila e i 25 milioni di euro nel caso di finanziamenti intermediati.

I finanziamenti possono coprire fino al 50% del progetto, con l’eccezione dei finanziamenti intermediari a favore di Pmi e Mid Cap (società i cui titoli sono a media capitalizzazione di mercato) che possono arrivare fino al 100% del progetto.