NEWS

16set 2016

REGIONE LOMBARDIA: 2,2 mln di euro alle PMI per l’efficientamento energetico

E’ stato approvato un bando regionale, con decreto direttoriale dell’8 settembre 2016, che disciplina i programmi di cofinanziamento Stato-Regione per aiutare le Pmi a realizzare diagnosi energetiche o sistemi di gestione dell’energia conformi alla norma ISO 50001.

Per le PMI tale attività è volontaria ma può aiutare l’impresa a migliorare gli usi dell’energia nei suoi processi produttivi, ridurre i consumi e diventare così più competitiva.

Le risorse stanziate dal bando sono pari a € 2.271.131 e le spese ammissibili massime sono pari a € 10.000,00 al netto di IVA per ciascuna diagnosi energetica e € 20.000,00 per ciascuna adozione del sistema di gestione dell’energia conforme alla norma ISO 50001. I contributi coprono il 50% delle spese ammissibili.

Le domande potranno essere inviate a partire dal 28 settembre 2016 e gli incentivi verranno assegnati secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino a esaurimento delle risorse disponibili.

15set 2016

HORIZON 2020: ammissibili le consulenze prestate da soggetti con sede fuori dai territori eleggibili

In merito all’accesso ai fondi di 180 mln di euro a valere sull’Asse I, Azione 1.1.3 del programma operativo nazionale “imprese e competitività” 2014-2020 Fesr, il Ministero ha chiarito che sono ammissibili alle agevolazioni del bando Horizon 2020 – Pon I&C 2014-2020 i servizi di consulenza prestati da soggetti con sede legale al di fuori dei territori eleggibili.

Resta fermo il vincolo che i servizi di consulenza devono riguardare un progetto di ricerca e sviluppo da realizzarsi in unità locali ubicate nelle regioni meno sviluppate, nelle regioni in transizione e, nel caso di progetti congiunti, per una quota non superiore al 35% dei costi ammissibili, anche in altre aree del territorio nazionale, i servizi di consulenza possono essere prestati anche da soggetti con sede legale al di fuori di dette aree.

15set 2016

SUPER AMMORTAMENTO: pubblicata la risoluzione n.74/E dall’Agenzia

Con la risoluzione n.74/E l’Agenzia delle Entrate è intervenuta sull’applicazione delle disposizioni agevolative introdotte dai commi da 91 a 93, dell’art. 1, legge 208/2015 (Stabilità 2016).

L’agevolazione, in sintesi, permette ai titolari di reddito d’impresa e a professionisti, di usufruire di una maggiorazione del 40% del costo di acquisizione degli investimenti in beni strumentali materiali nuovi effettuati dal 15/10/2015 al 31/12/2016.

Al fine di verificare la soglia del 6,5% per l’applicazione dell’agevolazione è sempre necessario far riferimento ai coefficienti indicati nel dm 31/12/1988, anche se il contribuente può utilizzare altri coefficienti.

Pertanto ai fini della fruizione della maggiorazione del 40% si devono utilizzare i coefficienti indicati nel dm 31/12/1988 e non quelli applicabili in ossequio ad altre disposizioni (art. 102-bis e 104 del Tuir).

15set 2016

NUOVA SABATINI: stilato dal MiSE l’elenco delle prenotazioni delle risorse

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato sul proprio sito l’elenco, per il mese di settembre 2016, relativo alla prenotazione delle risorse per accedere ai contributi per la Nuova Sabatini.

L’elenco (allegato 1) è articolato per banca/intermediario finanziario e riporta, sulla base delle disponibilità residue, le prenotazioni accolte e la prenotazione disposta in misura parziale.

Le richieste di prenotazione risultate prive di copertura sono da considerarsi non accolte (allegato 2).

Si ricorda che dal 3 settembre 2016 è disposta la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi legata alla Sabatini-Ter. L’erogazione del contributo da parte del Ministero è subordinata al completamento dell’investimento autocertificato dall’impresa ed è effettuata in quote annuali secondo il piano di erogazione riportato nel provvedimento di concessione.

14set 2016

FIXO: assunzioni agevolate fino al 30 settembre 2016

Scadono il 30 settembre gli incentivi per le assunzioni agevolate di apprendisti in alta formazione o giovani dottori di ricerca.

L’assunzione agevolata riguarda giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni, con contratto di apprendistato in alta formazione e ricerca per un minimo di 12 mesi. Il contributo è pari a 6 mila euro per ogni assunto a tempo pieno e 4 mila euro per ogni assunto a tempo parziale.

L’incentivo pari a 8 mila euro spetta invece per l’assunzione a tempo pieno di giovani dottori di ricerca che hanno un età compresa tra i 30 e i 35 anni non compiuti, con contratti di lavoro subordinato full time ( a tempo indeterminato o determinato per almeno 12 mesi).

La scadenza per presentare entrambe le domande di agevolazione è fissata per il 30 settembre 2016.