NEWS

28apr 2016

REGIONE ABRUZZO: il 9 giugno partono i nuovi incentivi

A partire dal 9 giugno 2016, sarà possibile presentare la domanda di agevolazione per richiedere gli incentivi volti a rafforzare l’attrattività e l’offerta turistica nel territorio del Cratere sismico aquilano, a disposizione ci sono circa 12 milioni di euro.

Due le misure agevolative previste:

1)Finanzia progetti per il potenziamento dell’offerta turistica integrata e si rivolge a piccole e medie imprese esistenti e a chi vuole avviare una nuova iniziativa.

Saranno finanziati programmi di investimento compresi tra 25 mila e 500 mila euro con un contributo a fondo perduto che può arrivare fino al 80% delle spese ammissibili entro un tetto massimo di 200 mila euro nei primi 6 mesi, è dedicata alle iniziative che si localizzano nei comuni del Cratere ad esclusione del comune di L’Aquila.

Le domande per accedere alla misura a questa misura potranno essere presentate a partire dalle ore 12 del 9 giugno 2016 e fino a esaurimento delle risorse.

Le richieste saranno esaminate in base all’ordine di presentazione.

2)Finanzia progetti innovativi per la valorizzazione e promozione delle eccellenze del territorio: si rivolge esclusivamente a imprese già operative.

Tale misura prevede un contributo a fondo perduto per coprire fino all’80% delle spese, fino a un massimo di 35.000 euro per progetti realizzati da una singola impresa o di 70.000 euro per progetti presentati da consorzi o associazioni di impresa.

Le domande per accedere a queste seconda e ultima misura potranno essere presentate, esclusivamente online sul sito di Invitalia, a partire dalle ore 12.00 del 9 giugno 2016 e fino alle ore 12 dell’8 settembre 2016.

Tutti i progetti saranno valutati e agevolati in base alla posizione in graduatoria.

28apr 2016

REGIONE MARCHE: approvati altri 11 bandi per lo sviluppo rurale (PSR) 2014-2020

Il PSR ha lo scopo di promuove la competitività dell’agricoltura marchigiana, la gestione sostenibile delle risorse naturali, l’innovazione e lo sviluppo delle zone rurali.

Gli undici bandi approvati riguardano la longevità attiva in ambito rurale e l’agricoltura sociale, il benessere degli animali, il sostegno allo sviluppo locale (Leader) e alle attività aziendali non agricole, le aree montane, la produzione biologica, la conservazione del patrimonio genetico vegetale, la gestione di pascoli, le compensazioni agricole (per la zone Natura 2000).

28apr 2016

FSE MARCHE: convegno il 12 maggio

Appuntamento per giovedì 12 maggio 2016 ore 16.30, presso l’Hotel Baia Flaminia di Pesaro, il convegno “OPPORTUNITA’ A PORTATA DI MANO - Il programma attuativo del Fondo Sociale Europeo 2014/2020 nelle Marche”, dedicato alla presentazione delle peculiarità dei bandi di prossima emissione del FSE Marche.

E’ prevista la presenza dell’Assessore regionale all’Istruzione Formazione e Lavoro, Loretta Bravi, come pure di rappresentanti della Commissione Europea e di Autorità centrali nazionali (Ministero Lavoro e Politiche Sociali).

27apr 2016

PATENT BOX: 150 giorni per effettuare l’integrazione

Sono stati chiariti dall’Agenzia delle Entrate i termini corretti per la presentazione dei documenti da allegare alla domanda di accesso.

I giorni utili per presentare tutta la dovuta documentazione da allegare all’istanza di ruling prevista per l’applicazione del regime Patent Box è di 150 giorni e non 180. Tale dubbio è stato infatti chiarito con il comunicato stampa del 22 aprile.

27apr 2016

BONUS AMIANTO: entro maggio il decreto sul credito d’imposta alle bonifiche

Parte il credito di imposta per le bonifiche dei capannoni dalla presenza di amianto.

A beneficiare del credito di imposta saranno i titolari di reddito di impresa che effettuano interventi di bonifica dall’amianto su beni e strutture produttive nel 2016. Lo sgravio potrò essere richiesto anche per consulenze professionali e perizie tecniche nei limiti del 10% delle spese sostenute e fino ad un massimo di €10.000.

Il nuovo bonus fiscale prevederà uno sconto pari al 50% delle spese sostenute e avrà un valore massimo di 200 mila euro (a fronte di una spesa massima di 400 mila euro) per ogni singola impresa da ripartire su tre anni dal 2017 in poi.

Il credito relativo ad interventi effettuati nel 2016 sarà assegnato fino ad esaurimento fondi (17 milioni ), secondo il meccanismo del click day.

La pubblicazione definitiva del decreto è prevista per maggio e dopo 30 giorni (giugno) scatterà la corsa alle domande.