NEWS

18mag 2020

VOUCHER INNOVATION MANAGER: da oggi via alle domande

Le piccole e medie imprese assegnatarie del voucher innovation manager da oggi, 18 maggio 2020, possono presentare la domanda di erogazione del contributo assegnato.

L’invio deve essere effettuato esclusivamente attraverso la procedura informatica disponibile sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Nell’ambito della prima richiesta di erogazione deve essere comunicata anche l'eventuale variazione del manager indicato nella domanda di agevolazione e deve essere allegato il contratto di consulenza specialistica firmato digitalmente dalle parti.

15mag 2020

DECRETO RILANCIO: contributi a fondo perduto

Per le PMI, inclusi lavoratori autonomi titolari di partita Iva o di reddito agrario, il decreto rilancio prevede un contributo a fondo perduto.

Per presentare domanda di accesso all’agevolazione, i soggetti interessati devono aver avuto un giro d’affari annuo nel 2019 inferiore ai 5 milioni di euro e una perdita del fatturato o dei compensi, tra aprile 2020 e lo stesso mese del 2019, di almeno un terzo.

Con un ammontare dell’indennizzo calcolato applicando una percentuale alla differenza di fatturato registrata: 20% per i soggetti che nel 2019 hanno registrato ricavi o compensi al di sotto dei 400mila euro; 15% sopra i 400mila euro e fino a un milione di euro; 10% oltre un milione e fino a 5 milioni (il contributo, nel caso di indennizzo più alto, può così arrivare a 41mila euro).

Per ottenere l’agevolazione, i soggetti interessati, devono presentare un’istanza all’Agenzia delle Entrate entro 60 giorni dall’avvio della procedura telematica per la trasmissione delle domande.

15mag 2020

SANIFICARE E ADEGUARE GLI EDIFICI: due bonus in arrivo per le imprese

Per la riapertura in sicurezza delle attività economiche, con il decreto rilancio, sono previste due agevolazioni così a supportare gli interventi necessari per rispettare le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento contro il Covid-19.

Un primo aiuto è previsto per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti, nonché per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di protezioni che salvaguardino la salute dei lavoratori: si tratta di un credito d’imposta pari al 60% delle spese sostenute quest’anno, fino a un massimo di 60mila euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo di 200 milioni per il 2020.

Un secondo aiuto, sempre sotto forma di credito d’imposta, pari al 60% delle spese sostenute nel 2020 (per un massimo di 80mila euro) a sostegno degli interventi di adeguamento degli ambienti di lavoro (dal rifacimento di spogliatoi e mense all’acquisto di arredi di sicurezza, fino all’acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura.

15mag 2020

MISE: pubblicato il bando VOUCHER 3I

Pubblicato il nuovo bando Voucher 3I dedicato a sostenere la competitività delle start up innovative finanziando i servizi di consulenza necessari a valorizzare e tutelare, in Italia e all’estero, i processi tecnologici attraverso la brevettabilità dell'invenzione.

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a 19,5 milioni di euro.

I servizi acquisibili con il Voucher riguardano:

- la realizzazione di ricerche di anteriorità preventive e la verifica della brevettabilità dell'invenzione;

- la stesura della domanda di brevetto e il suo deposito presso l'Ufficio italiano brevetti e marchi;

- il deposito all'estero di una domanda nazionale di brevetto.

Le domande potranno essere inviate a partire dal 15 giugno 2020 e fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

14mag 2020

ALTRE NOVITA’ FISCALI

Rinvio dei versamenti

Slittano al 16 settembre i versamenti di imposte e contributi sospese nei mesi di marzo, aprile e maggio per imprese e professionisti colpiti dall’emergenza sanitaria e dalle norme di contenimento in vigore dall’8 marzo scorso. Il pagamento potrà avvenire in unica rata o dilazionato in 4 rate di pari importo a partire sempre dal mese di settembre.

Stop ad atti e cartelle

Il governo blocca la notifica ad imprese e cittadini di circa 30 milioni di atti tra accertamenti e cartelle esattoriali che sarebbe dovuta ripartire dal prossimo 1° giugno e concludersi il 31 dicembre. Il decreto “Rilancio” prevede in particolare che l’agente della riscossione riprenderà a notificare le cartelle esattoriali a partire dal 1° settembre 2020. Per quanto riguarda gli atti di accertamento o avvisi bonari il Fisco potrà lavorarli entro il 31 dicembre 2020. Per la notifica se ne parlerà nel 2021 a partire dal 1° gennaio ed entro il 31 dicembre del prossimo anno.

Bonus sanificazione

Ai soggetti esercenti arti e professioni, agli enti non commerciali, compreso il Terzo del settore e agli enti religiosi civilmente riconosciuti viene riconosciuto, sulle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati, e di acquisto di dispositivi di protezione individuale e di tutela della salute, un credito d’imposta pari al 60% fino ad un massimo di 60.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo di 200 milioni di euro per l’anno 2020.

Compensazioni

Per immettere liquidità nel sistema economico anche a favore delle famiglie favorendo lo smobilizzo dei crediti tributari e contributivi attraverso l’istituto della compensazione nel 2020, in sede di erogazione dei rimborsi fiscali non si applica la compensazione tra il credito d’imposta e il debito iscritto a ruolo. Viene inoltre aumentato da 700mila euro a un milione l limite annuo di crediti compensabili tramite modello F24Ai soggetti esercenti arti e professioni.

Bonus affitti

Ai soggetti esercenti arti e professioni, agli enti non commerciali, compreso il Terzo del settore e agli enti religiosi civilmente riconosciuti viene riconosciuto, sulle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati, e di acquisto di dispositivi di protezione individuale e di tutela della salute, un credito d’imposta pari al 60% fino ad un massimo di 60.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo di 200 milioni di euro per l’anno 2020.

Sconti all’editoria

Sale al 50% il credito di imposta per gli investimenti pubblicitari. Previsti, fra gli altri: forfettizzazione delle rese dei quotidiani, per riduzione pagamento Iva, aumentata al 95%; credito d’imposta dell’8% della spesa del 2019 per l’acquisto della carta; contributo una tantum fino a 500 euro per gli edicolanti; credito d’imposta del 30% della spesa nel 2020 per acquisto servizi di server, hosting e banda larga per le testate digitali. Risanamento Inpgi, ritorna la proroga al 31 dicembre.

Durc ancora validi

Nel decreto trova posto anche il salvataggio dei Durc scaduti dal 31 gennaio al 16 maggio scorso. Con una modifica al decreto Cura Italia i Documenti di regolarità contributiva necessari alle imprese per partecipare alle gare di appalto sono validi fino al 15 giugno 2020.

Giustizia tributaria

Nelle udienze da remoto, anche giudici e personale amministrativo (quindi non solo le parti processuali) potranno utilizzare i collegamenti da remoto. Sospesi fino al 31 maggio i termini per il computo delle sanzioni relative ai ritardi nel versamento del contributo unificato.

Sugar tax e plastic tax

Rinviate al 1° gennaio 2021 le tasse sulle plastiche monouso e le bevande edulcorate, che erano state previste per quest’anno dall’ultima legge di Bilancio.

Rivalutazioni

Il valore dei terreni (sia agricoli sia edificabili) e delle partecipazioni in società non quotate viene rideterminato per i beni posseduti al 1° luglio 2020, pagando un’imposta sostitutiva sul maggior valore che viene attribuito con una perizia.