NEWS

20dic 2019

NUOVA SABATINI: risorse in arrivo

Con la Legge di Bilancio 2020 l’incentivo noto con il nome di “Nuova Sabatini” aumenterà il plafond delle risorse, che saranno incrementate di 105 milioni di euro per il 2020, 97 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2024 e 47 milioni di euro per l’anno 2025.

Si tratta di un aiuto destinato a sostenere le MPMI per gli investimenti in beni strumentali, anche se eseguiti attraverso leasing finanziario.

Il beneficio è legato al riconoscimento di un finanziamento/leasing finanziario, concesso da banche e intermediari finanziari aderenti alla convenzione Cdp-Abi-Mise, che copre il 100% dell’importo degli investimenti candidati agli aiuti, con una durata massima (comprensiva di un periodo di preammortamento non superiore a dodici mesi) di cinque anni, decorrenti dalla data di stipula del contratto di finanziamento o, nel caso di leasing finanziario, dalla data di consegna del bene.

Per aver accesso ai benefici, l’investimento non potrà essere inferiore a € 20.000,00.

L’aiuto è pari all’interesse calcolato, in via convenzionale, al tasso del 2,75% su un finanziamento di cinque anni e d’importo equivalente a quello concesso dalla banca o intermediario finanziario aderente alla convenzione. Per le imprese che investono, invece, in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti la percentuale è incrementata del 30% ed è, pertanto, pari a 3,575%.

Una quota pari al 30% delle maggiori risorse sarà destinata a sostenere l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature in tecnologie digitali, quali gli investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification (Rfid) e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti. Ben 60 milioni delle maggiori risorse messe in campo saranno ad appannaggio di micro e piccole imprese che effettuano gli investimenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, grazie ad uno spread della percentuale del contributo che passa dal 30% al 100% di quello base.

Il 25% delle maggiori risorse, poi, andrà a micro, piccole e medie imprese per l’acquisto, anche mediante leasing, di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi. Queste caratteristiche dovranno essere certificate dal fornitore dei beni e dei servizi o da un professionista indipendente.

20dic 2019

ISI 2019: pubblicato il bando

Ieri è stato pubblicato l’estratto del bando ISI 2019 per concorrere al finanziamento di progetti per il miglioramento della salute e della sicurezza del lavoro.

Il bando ISI 2019 finanzia progetti di investimento e formazione sulla sicurezza lavoro a favore delle PMI. Cinque gli assi di finanziamento per un plafond di risorse pari a € 251.226.450:

- Progetti di investimento e progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

- Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi;

- Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

- Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività;

- Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Il finanziamento, in conto capitali, è calcolato sulle spese ammissibili con percentuali che variano dal 40% fino al 60% a seconda dell’asse di riferimento.

Le date di apertura e chiusura della procedura saranno rese note entro il 31 gennaio 2020.

20dic 2019

INNOVATION MANAGER: chiuso lo sportello

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha predisposto la chiusura dello sportello dedicato per richiedere il Voucher per l’Innovation manager.

Lo sportello si è aperto lo scorso 12 dicembre e si è chiuso il giorno seguente, 13 dicembre 2019. Complessivamente sono state presentate 3.615 (3.063 da piccole imprese, 537 da quelle di medie dimensioni e 15 dalle reti d’impresa) per un ammontare complessivo delle agevolazioni richieste superiore a 95 milioni di euro rispetto alle risorse finanziarie disponibili, pari a 50 milioni di euro.

19dic 2019

REGIONE MARCHE: pubblicato il nuovo bando a sostegno dei processi di internazionalizzazione

La Regione Marche ha pubblicato il nuovo bando “Sostegno ai processi di internazionalizzazione delle PMI del “sistema abitare” e “sistema moda”.

Il presente bando intende sostenere il consolidamento dell’export marchigiano e dello sviluppo di processi di internazionalizzazione nei tradizionali settori del Made in Italy attraverso lo sviluppo di nuovi modelli di business.

Le risorse stanziate ammontano a € 5.674.206,14.

Potranno presentare domanda le MPMI in forma singola o in forma aggregata e sono previsti contributi a fondo perduto fino ad un massimo del 50% della spesa ritenuta ammissibile.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 20 gennaio 2020.

19dic 2019

LEGGE DI BILANCIO 2020: riformato il credito d’imposta in R&S

La nuova Legge di Bilancio prevede una riduzione del credito d’imposta in R&S con l’introduzione però di nuovi elementi.

La misura dell’agevolazione, che rientra nel Piano Impresa 4.0, cambierà a seconda della tipologia di investimento:

- Ricerca e Sviluppo: il credito sarà pari al 12% fino ad un tetto massimo di 3 mln di euro;

- Innovazione tecnologica: il credito sarà pari al 6% fino a 1,5 mln di euro;

- Transazione ecologica: il credito sarà pari al 10% su un massimale di 1,5 mln di euro.

Nell’ambito di queste attività saranno agevolate le seguenti spese:

- personale;

- quote di ammortamento;

- contratti di ricerca extra-muros;

- servizi di consulenza;

- spese per materiali.