NEWS

26set 2017

REGIONE SICILIA: contributi per la diversificazione delle attività anche extra agricole

La Regione Sicilia sostiene, con un plafond di risorse pari a 30 milioni di euro, la creazione e lo sviluppo delle imprese extra agricole, le attività inerenti il commercio, l’artigianato, il comparto turistico, i servizi e i servizi all’innovazione tecnologica.

Destinatari del nuovo bando sono gli imprenditori agricoli e i coadiuvanti familiari intenzionati a diversificare l’attività anche in ambito extra-agricolo.

Sono previsti finanziamenti a fondo perduto pari al 75% delle spese ammissibili.

Il bando, con tutta la modulistica necessaria per presentare la domanda, sarà pubblicato entro la fine di settembre.

25set 2017

MISE: 32 milioni di euro per le aree di riqualificazione nelle regioni di Abruzzo e Marche

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con un plafond di risorse pari a 32 milioni di euro, promuove i progetti di riconversione e riqualificazione delle aree industriali delle regioni Abruzzo (15 mln di euro) e Marche (17 mln di euro).

Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedono la realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o per la tutela ambientale, con spese ammissibili non inferiori a 1.5 milioni di euro e comportino un incremento degli addetti dell’unità produttiva oggetto del programma di investimento.

Gli incentivi saranno concessi sotto forma di contributi in conto impianti, degli eventuali contributi diretti alla spesa e del finanziamento diretto agevolato, alle condizioni ed entro i limiti delle intensità massime di aiuto previste dal regolamento (Ue) n.651/2014.

Le domande potranno essere presentate, attraverso Invitalia, a partire dal 25 ottobre 2017 e fino al 24 novembre 2017.

25set 2017

SABATINI-TER: in caso di Durc irregolare non sarà possible chiedere l'erogazione

In merito alla Sabatini-ter, l’aiuto che finanzia gli acquisti in beni strumentali nuovi, il Ministero dello Sviluppo Economico ha risposto ad una nuova serie di Faq lo scorso 22 settembre 2017.

Sono ammissibili all’agevolazione anche gli acquisti fatti da fornitori esteri, sono altresì ritenuti ammissibili i costi sostenuti per l’acquisto o l’acquisizione in leasing delle tecnologie digitali anche se una parte delle relative spese vanno inscritte tre le immobilizzazioni immateriali.

Ma cosa ancora più importante, l’impresa non in regola col Durc non può richiedere l’erogazione delle agevolazioni.

25set 2017

REGIONE LAZIO: contributi per l’istallazione di impianti basati sull’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili

La Regione Lazio promuove il bando “La rete della Green Economy” per favorire l’istallazione di impianti basati sull’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

Sono previsti contributi a fondo perduto pari a € 100.000,00 per l’istallazione di caldaie, condizionatori, pompe di calore e impianti.

22set 2017

VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE: 26 milioni di euro per le PMI

Il “Piano di promozione straordinaria per il made in Italy” promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’utilizzo dei cosiddetti temporary export manager (Tem), vale 26 milioni di euro.

Potranno beneficiare del provvedimento le micro, piccole e medie imprese (Mpmi), costituite in qualsiasi forma giuridica e le reti di imprese che abbiano conseguito un fatturato minimo di ˆ 500.000,00 nell’ultimo esercizio contabile chiuso. Tale vincolo non sussiste nel caso di startup iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui all’articolo 25 comma 8 della legge 179/2012.

Inoltre, fermo restando il taglio di ˆ 10.000,00 per ogni voucher assegnato alle PMI (ˆ 8.000,00 per le imprese che ne hanno già beneficiato nel precedente bando), la nuova versione dell’incentivo prevede la concessione di un voucher di ˆ 15.000,00, innalzabile fino a ˆ 30.000,00 al raggiungimento di specifici obiettivi sui volumi di export, destinato a supportare le PMI che si avvalgono per almeno un anno della consulenza del Tem. Si tratta di una figura specializzata capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. In particolare il cosiddetto voucher advanced stage è riconosciuto a fronte del raggiungimento dei seguenti obiettivi in termini di volumi di vendita all’estero:

a) incremento del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri registrato nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, rispetto al volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri conseguito nel 2017, pari almeno al 15%;

b) incidenza percentuale del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri sul totale del volume d’affari, nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, almeno pari al 6 %.

Le imprese che intendano richiedere l’accesso ai voucher potranno iniziare la compilazione on line della domanda a partire dal 21 novembre. L’apertura dello sportello è prevista dalle ore 10 del 28 novembre 2017.