NEWS

27giu 2017

REGIONE MARCHE: quasi 2 milioni di euro per la ristrutturazione e riqualificazione di strutture recettive

La Regione Marche mette a disposizione risorse pari a € 1.953.000,00 per le imprese operanti nel turismo al fine di ristrutturare e riqualificare le strutture recettive.

Potranno accedere agli incentivi le micro, piccole e medie imprese dei comparti:

- alberghi e strutture simili;

- villaggi turistici;

- attività ricettive rurali;

- aree di campeggio;

- case e residenze per vacanze;

- affittacamere;

- bed and breakfast.

Ogni progetto presentato dovrà avere un costo minimo pari a € 50.000,00 e non superiore a € 200.000,00 in regime de minimis.

Il bando sarà pubblicato nel mesi di Luglio 2017.

26giu 2017

IMPRESE SOCIALI: in dirittura d’arrivo i decreti del terzo settore

In arrivo incentivi fiscali a privati e società che investono nelle imprese sociali, detassazione degli utili non distribuiti (per incrementare il patrimonio o per finanziare le attività), accesso alle risorse della Fondazione Italia sociale e a fondi di sviluppo associativi, raccolta di capitali tramite internet.

Sono i nuovi strumenti di finanziamento messi a disposizione delle imprese sociali dal decreto che dovrebbe essere approvato definitivamente questa settimana dal Consiglio dei ministri.

La grande novità rispetto al passato è che l’impresa sociale potrà remunerare il capitale e quindi distribuire dividendi, anche se con certi limiti:

- potrà essere distribuita solo una quota fino al 50% degli utili e degli avanzi di gestione;

- la remunerazione dell’investimento non può superare l’interesse massimo dei buoni fruttiferi postali, aumentato di due punti e mezzo rispetto al capitale effettivamente versato.

Le nuove forme di finanziamento rappresentano sicuramente un ventaglio più ampio di possibilità ma ancora del tutto nuovo rispetto al passato.

Uno degli obiettivi della riforma è anche la spinta all’aggregazione: potranno essere creati gruppi di imprese sociali e reti associative tramite le quali raccogliere fondi per finanziare le attività.

26giu 2017

IPER – AMMORTAMENTO: super incentivo per i mezzi agricoli

L’agevolazione dell’iper-ammortamento riguarda anche le macchine agricole a guida automatica che:

- sono in grado di ricevere dati relativi al compito da svolgere da un sistema centrale;

- siano in grado di prevedere la presenza a bordo di un operatore per ragioni di sicurezza e per altre operazioni supplementari alla guida.

Inoltre, in base alla circolare dell’Agenzia delle Entrate 4/E del 30 marzo 2017, il Mise avverte che gli agromezzi agevolati devono rispettare anche altre caratteristiche tecniche obbligatorie. Come ad esempio:

- il controllo per mezzo del CNC e/o PLC;

- l’integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura;

- l’interfaccia tra uomo e macchina semplice e intuitiva ecc.

23giu 2017

NUOVA SABATINI: in vigore il nuovo modello di rating

In vigore le nuove disposizioni operative sulle condizioni di ammissibilità al Fondo di garanzia con riferimento ai finanziamenti per l’acquisto di beni strumentali di cui all’articolo 2 del Dl 21 giugno 2013, n. 69. Alle richieste di ammissione al Fondo si applica, ai fini dell’accesso alla garanzia pubblica, il nuovo modello di rating, basato sulla probabilità di inadempimento (default) del soggetto proponente, ai sensi della lettera M della parte VI delle disposizioni operative aggiornate.

Tali disposizioni prevedono inoltre che, per le operazioni con piano di ammortamento, contestualmente alla prima erogazione, i soggetti richiedenti debbano indicare, attraverso il portale dedicato, oltre ai dati richiesti, anche le seguenti informazioni:

- tipologia del piano di ammortamento;

- data della prima rata;

- periodicità di rimborso della stessa.

Per presentare la domanda è necessario compilare l’allegato 1 «Modulo di domanda» delll’ultima release pubblicata e procedere alle operazioni di verifica e chiusura dello stesso, secondo le modalità riportate nella “Guida alla compilazione del modulo di domanda”.

La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l’inammissibilità della domanda stessa, devono essere compilati dall’impresa in ogni parte, in formato elettronico e sottoscritti mediante firma digitale, utilizzando esclusivamente i moduli resi disponibili sul sito del ministero dello Sviluppo economico.

20giu 2017

BANDO ISI E ISI AGRICOLTURA: più di 20 mila click

Dopo neanche 30 minuti dall’apertura dello sportello telematico, si sono registrati più di 20.000 codici identificativi per accedere ai 290 milioni di euro.

I finanziamenti saranno assegnati fino ad esaurimento dei fondi e secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

L’elenco di tutte le domande, con evidenza di quelle collocate in posizione utile per essere ammesse a contributo saranno pubblicati sul sito dell’Istituto.