NEWS

25mag 2021

START UP: via agli incentivi dal 24 giugno 2021

E' prevista per il 24 giugno 2021 l’apertura del bando “Smart Money” che finanzia l’acquisto di servizi innovativi da parte delle startup con una dotazione di 9,5 milioni di Euro.

L’istruttoria delle domande sarà effettuata sulla base dell’ordine cronologico di presentazione. “Smart money” si rivolge alle startup innovative che acquistano servizi specialistici dai soggetti abilitati cioè incubatori certificati, acceleratori, organismi di ricerca, innovation hub.

Nella fase iniziale dell’attività (pre-seed) le startup possono richiedere un contributo a fondo perduto per l’acquisto di una serie di prestazioni, ad esempio consulenza strategica, gestione della proprietà intellettuale o lavori preparatori per campagne di crowdfunding, ma anche affitto di spazi fisici se funzionale agli altri servizi.

L’agevolazione, nell’ambito del regime “de minimis”, prevede un contributo a fondo perduto fino a 10.000,00 Euro che può coprire fino all'80% delle spese ammissibili. Nella seconda fase (seed) le startup che hanno completato il piano di attività possono richiedere un secondo contributo a fondo perduto se hanno ricevuto capitali di rischio da parte dei soggetti abilitati oppure da investitori qualificati e business angels. L’intervento in equity deve essere di oltre 10.000,00 Euro, non portare alla maggioranza nel capitale sociale e garantire una permanenza per almeno 18 mesi. Il contributo a fondo perduto in questo caso è pari al 100% dell’investimento nel capitale di rischio, nel limite di 30.000,00 Euro.

25mag 2021

INTRATTENIMENTO DIGITALE: domande dal 30 giugno 2021

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito i termini e le modalità di presentazione delle domande di accesso al Fondo per l’intrattenimento digitale e di valutazione delle stesse, nonché le modalità di presentazione delle richieste di erogazione e i criteri per la determinazione e la rendicontazione delle spese ammissibili.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello.

Le domande possono essere presentate, a decorrere dalle ore 12.00 del giorno 30 giugno 2021, e devono essere compilate esclusivamente attraverso la piattaforma dedicata.

18mag 2021

REGIONE MARCHE: in arrivo 1,9 milioni di euro per la creazione di impresa nei Comuni dell’area di crisi del Piceno

Sono in arrivo 1,9 milioni di euro per il sostegno alla creazione di impresa nei Comuni dell’area di crisi del Piceno e la realizzazione di percorsi formativi nei settori di specializzazione produttiva prevalente dell’area di crisi fermano-maceratese.

In base all’intervento, ogni progetto di impresa, presentato dal soggetto disoccupato, potrà beneficiare di un contributo forfettario, fino ad un massimo di Euro 35.000, suddiviso in due tranche: la prima, pari a Euro 15.000, al momento della costituzione dell’impresa, ed una seconda, eventuale, fino ad un massimo di ˆ 20.000, nel caso in cui l’impresa neonata, al termine dei dodici mesi del progetto, proceda con assunzioni – ulteriori rispetto al titolare – a tempo indeterminato o determinato, con contratto annuale o biennale, nei casi previsti dalla normativa.

L’Avviso uscirà nelle prossime settimane.

04mag 2021

FONDI SIMEST: dal 3 giugno sarà possibile fare domanda

Dal 3 giugno 2021 sarà possibile fare domanda per accedere al fondo 394 Sace/Simest che sostiene la crescita delle imprese italiane all’estero.

Il Fondo Simest è indirizzato alle società di capitali:

- con massimo 1.500 dipendenti;

- che nell’ultimo biennio abbiano realizzato all’estero almeno il 20% del proprio fatturato o almeno il 35% nell’ultimo anno.

Con il finanziamento a fondo perduto e a tasso agevolato, le imprese possono coprire le spese per:

- patrimonializzazione;

- partecipazione a fiere/mostre nei mercati Ue e extra Ue;

- programmi di inserimento in mercati extra Ue;

- programmi per lo sviluppo e-commerce in paesi Ue ed extra Ue;

- inserimento temporaneo in azienda di TEM.

30apr 2021

VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE: riaperto lo sportello

Sarà possibile presentare le domande per richiedere il voucher internazionalizzazione. Il termine per la predisposizione e trasmissione delle istanze di contributo, inizialmente fissato al 15 aprile 2021, è stato prorogato fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Il voucher finanzia le spese sostenute per usufruire di consulenze da parte di Temporary Export Manager - TEM con competenze digitali, inseriti temporaneamente in azienda e iscritti nell’apposito elenco del Ministero degli Esteri.