NEWS

23gen 2017

MANUNET: nuovo bando dedicato alla ricerca e all'innovazione nel campo del manifatturiero avanzato

Pubblicato il nuovo bando MANUNET volto a migliorare la competitività dell'industria manifatturiera europea sostenendo il finanziamento di progetti di ricerca nel campo del manufacturing.

I topic previsti sono i seguenti:

- knowledge-based engineering, information and communication technologies for manufacturing (industrial robotics, computer-aided engineering and design, automated manufacturing, zero defect manufacturing, product lifetime management, etc.);

- manufacturing technologies for environmental and energy applications including resource efficiency and recycling;

- adaptive manufacturing technologies including processes for removing, joining, adding, forming, consolidating, assembling;

- new materials for manufacturing (alloys, lubricants, coatings, textile fibres, construction, composites, insulation, etc.);

- new manufacturing methods, components and systems (development of demonstrators, devices, tooling and equipment, logistic systems, etc.);

- other technologies, products and services related to the manufacturing field.

Potranno presentare proposte partenariati composti da almeno 2 soggetti giuridici provenienti da almeno 2 Stati partecipanti diversi; in ogni partenariato è richiesta la presenza obbligatoria di almeno 2 PMI indipendenti tra loro.

L'Italia parteciperà al bando a livello nazionale attraverso il MIUR e a livello regionale attraverso la Regione Lombardia, Regione Puglia, Regione Piemonte e Regione Toscana.

Il bando prevede una valutazione in due fasi, con la scadenza per presentare la pre-proposals fissata per il 17 marzo 2017.

23gen 2017

REGIONE CAMPANIA: contributi alle imprese danneggiate dagli eventi calamitosi del 14-20 ottobre 2015

La Regione Campania sostiene con 15 mln di euro l’Asse 3 del Programma Operativo Regionale Campania FESR 2014-2020 per il ripristino delle strutture produttive a favore delle imprese attive nelle zone colpite dagli eventi calamitosi del 14-20 ottobre 2015.

Potranno accedere alle agevolazioni le tutte le imprese, indipendentemente dalla loro dimensione, che abbiano sede legale e/o unità operativa nei Comuni interessati degli eventi calamitosi attraverso due linee di intervento:

- Linea di intervento A rivolta alle Grandi e Medie Imprese;

- Linea di intervento B rivolta alle Piccole e Micro Imprese.

Il contributo in conto capitale a fondo perduto è concesso, nella forma di sovvenzione ed è strettamente commisurata alla quantificazione dei danni subiti dagli eventi calamitosi del 14-20 ottobre 2015, in particolare la sovvenzione potrà essere concessa fino al:

a) 25% del danno e comunque non oltre l'importo di euro 3.500.000,00 per le Grandi Imprese;

b) 35% del danno e comunque non oltre l'importo di euro 3.500.000,00 per le Medie Imprese;

c) 45% del danno e comunque non oltre l'importo di euro 500.000,00 per le Micro e Piccole Imprese.

Le domande per accedere alle agevolazioni potranno essere presentate a partire dal 28 febbraio 2017.

23gen 2017

REGIONE MARCHE: uscita la graduatoria del bando “Salute e benessere”

La Regione Marche ha approvato la graduatoria di merito dei progetti presentati a valere sul bando “Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide della comunità locali nell’ambito di specializzazione Salute e benessere”.

I progetti di investimento presentati hanno riguardato una delle seguenti aree tematiche:

- dispositivi medici, tecnologie e modelli di servizio innovativi per interventi sulla persona (prevenzione, diagnosi, terapia, riabilitazione);

- nutraceutica e alimenti funzionali;

- medicina specializzata;

- promozione della salute e soluzioni innovative per il benessere delle persone con particolare riferimento ai soggetti fragili;

- soluzioni e modelli di servizio innovativi per l’efficientamento e il miglioramento della qualità dei servizi.

Sono stati finanziati 8 progetti per un totale di impegno di risorse pari a € 10.000.000,00.

20gen 2017

HORIZON 2020: fondi ai consorzi di PMI e industrie

Al via l’invito a presentare progetti nell’ambito dell’impresa comune Imi2 «Iniziativa medicina innovativa». L’invito (il cui acronimo è H2020-JTI-IMI2-2016-10-Two-Stage) è dotato di un budget complessivo di 348.030.000 euro.

L’impresa comune ha lo scopo di rendere più efficace il processo di sviluppo dei medicinali affinché il settore farmaceutico produca medicine innovative più efficaci e più sicure. In questa prospettiva ha l’obiettivo di sostenere la ricerca e lo sviluppo farmaceutici negli Stati membri e nei paesi associati al programma Horizon 2020.

L’invito numero dieci (che incoraggia la partecipazione di consorzi composti da piccole e medie imprese, ospedali, industrie e mondo universitario) prevede otto temi di ricerca:

1) definire le linee guida di rilevamento standard per misurare gli eventi di ipoglicemia al fine di migliorare la precisione del rilevamento di misurazione;

2) analizzare come i big data potrebbero sostenere una migliore diagnosi e trattamento dei cancro della prostata;

3) migliorare la cura dei pazienti affetti da dolore acuto o cronico (questo argomento include tre sottotemi sui risultati riferiti dai pazienti, i biomarcatori, e il dolore pelvico cronico) al fine di migliorarne la qualità della vita è il terzo tema che potrà essere sviluppato;

4) creare una rete pediatrica paneuropea di sperimentazione clinica con l’obiettivo di facilitare lo scambio di farmaci e di terapie attualmente in uso;

5) sviluppare strumenti di analisi innovativi e metodi per caratterizzare il fluido di coltura cellulare durante lo sviluppo dei processi di coltura cellulare commerciali;

6) sviluppare le conoscenze sul Dna che produce Slc, ossia proteine che trasportano alcuni elementi a livello cellulare;

7) rapporto tra i pazienti e i farmaci;

8) come personalizzare gli approcci della medicina in disturbi dello spettro autistico.

L’invio delle proposte dovranno essere inviate entro il 28 febbraio 2017 mediante il Sistema elettronico predisposto dal Horizon 2020.

20gen 2017

REGIONE EMILIA-ROMAGNA: 4,4 mln di euro per finanziare l’assistenza alla popolazione in area rurale

La Regione Emilia-Romagna sostiene l’assistenza alla popolazione in area rurale attraverso il bando del Programma di sviluppo Rurale 2014-2020 sull’Operazione 7.4.01.

Potranno beneficiare degli aiuti i comuni (singoli e associati), le aziende sanitarie ed altri enti pubblici.

Sono ammessi al sostegno interventi volti alla ristrutturazione e all’ampliamento di fabbricati di proprietà pubblica e relative aree di pertinenza da destinare a strutture polifunzionali socioassistenziali per la popolazione rurale locale.

Sono previsti contributi in conto capitale pari al 100% della spesa ammissibile e comunque nel limite massimo di € 500.000,00.

Le domande potranno essere presentate entro il 21 aprile 2017.