NEWS

21lug 2020

NUOVO CREDITO D’IMPOSTA: agevolate le rimanenze dell’industria tessile e moda

Il credito d’imposta a valere sulle rimanenze delle industrie del tessile e della moda è una delle principali novità apportate dalla legge n. 77/2020, con cui il legislatore ha implementato il sistema di aiuti a beneficio delle imprese colpite dal Covid-19.

Alle imprese dell’industria tessile e della moda, della produzione di calzature e della pelletteria viene riconosciuto un credito d’imposta pari al 30% del valore delle rimanenze finali di magazzino, nei settori contraddistinti da stagionalità e obsolescenza dei prodotti.

Il valore del magazzino dovrà essere eccedente la media del medesimo valore registrato nei tre periodi d’imposta precedenti a quello in corso alla data di entrata in vigore del DPCM 9 marzo 2020 (10 marzo 2020).

Il credito d’imposta sarà utilizzabile solo in compensazione nel periodo d’imposta successivo a quello in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Rilancio.

Successivamente sarà pubblicato il decreto ministeriale contenente I criteri e le modalità di attuazione.

21lug 2020

SABATINI: sale il contributo richiedibile

Sale a 200 mila euro l’importo del finanziamento Sabatini al di sotto del quale le micro e piccole imprese possono ricevere il contributo in un’unica soluzione.

Il contributo a fondo perduto previsto dall’agevolazione verrà erogato in un’unica soluzione per un importo che passa da 100 mila a 200 mila euro.

I soggetti beneficiari otterranno fin da subito l’erogazione al 100% senza dover attendere 5 anni. Inoltre l’agevolazione prevede anche un finanziamento che copre il 100% della spesa per l’acquisto diretto o l’acquisizione in leasing.

21lug 2020

CREDITO D’IMPOSTA ADEGUAMENTO AMBIENTI DI LAVORO: solo per il 2021

Il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro non è riportabile e potrà essere utilizzato solo nell’anno 2021.

Il bonus, concesso per gli interventi necessari al rispetto delle prescrizioni sanitarie e delle misure finalizzate al contenimento del Covid-19, potrà essere utilizzato in compensazione da parte del beneficiario solo a decorrere dal 1° gennaio 2021 e non oltre il 31 dicembre 2021.

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre indicato che, eventuali crediti residui al 31 dicembre 2021 non potranno essere utilizzati negli anni successivi, né ulteriormente ceduti oppure richiesti a rimborso.

17lug 2020

ECONOMIA CIRCOLARE: in arrivo un nuovo bando dal MISE

Pubblicato il decreto attuativo relativo al bando per R&S in ambito economia circolare.

Il bando sostiene la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni innovative e sostenibili al fine di promuovere la riconversione delle attività produttive verso un modello di economia circolare.

Le risorse stanziate ammontano a 150 milioni di euro per la concessione di finanziamenti agevolati (pari al 50% dei costi ammissibili) e 60 milioni di euro per la concessione di contributi alla spesa (pari al 20% dei costi ammissibili).

I progetti devono essere finalizzati alla riconversione produttiva delle attività economiche nell’ambito dell’economia circolare, in una o più delle seguenti linee di intervento:

- innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti;

- progettazione e sperimentazione prototipale di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale;

- sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l'uso razionale e la sanificazione dell'acqua;

- strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;

- sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente (smart packaging) che prevedano anche l'utilizzo di materiali recuperati;

- sistemi di selezione del materiale multileggero, al fine di aumentare le quote di recupero e di riciclo di materiali piccoli e leggeri.

All’apertura dei termini per la presentazione delle domande si provvede con decreto direttoriale, di prossima emanazione.

17lug 2020

CAMERA DI COMMERCIO DELLE MARCHE: bando fiere anno 2020

La Camera di Commercio delle Marche intente sostenere le imprese del territorio che prenderanno parte alle manifestazioni fieristiche nazionali e internazionali che si svolgeranno dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020.

Il contributo viene concesso in base alle seguenti tipologie di fiere:

- Fiere in Italia: 70% dei costi ammissibili e fino ad un massimo di Euro 4.000,00;

- Fiere all’estero (Paesi UE): 70% dei costi ammissibili e fino ad un massimo di Euro 5.000,00;

- Fiere all’estero (Paesi EXTRA UE): 70% dei costi ammissibili e fino ad un massimo di Euro 5.000,00;

- Fiere nelle Marche: 70% dei costi ammissibili e fino ad un massimo di Euro 400,00;

La domanda potrà esse presentate dal 04.01.2021 e fino al 29.01.2021. Gli aiuti concessi sono in regime “de minimis”.