NEWS

26gen 2018

PATENT BOX: novità in arrivo

In via di pubblicazione in G.U. il decreto firmato del Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze di revisione del regime opzionale di tassazione agevolata sui redditi derivanti dalle opere di ingegno (Patent Box).

Il decreto "Patent Box" introduce un regime opzionale di tassazione per i redditi derivanti dall’utilizzo di opere dell’ingegno, di brevetti industriali, di marchi, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.

Il provvedimento, che sostituisce il decreto interministeriale 30 luglio 2015, è stato emanato in attuazione degli impegni assunti dall’Italia in sede Ocse e prevede l’esclusione dei marchi d’impresa dall’ambito oggettivo di applicazione del beneficio con riferimento alle opzioni esercitate successivamente al 31 dicembre 2016.

Nello stesso provvedimento sono dettate, inoltre, disposizioni volte a salvaguardare le opzioni sui marchi d’impresa esercitate in precedenza, che restano efficaci per cinque anni, comunque non oltre il 30 giugno 2021, senza possibilità di rinnovo alla scadenza. Infine, sempre con riferimento ai marchi, la disposizione regola lo scambio spontaneo d’informazioni con i Paesi terzi membri dell’Inclusive Framework on Beps con i quali è in vigore uno strumento giuridico internazionale che lo consente.

26gen 2018

IPER AMMORTAMENTO: perizia tecnica non giurata

L’analisi tecnica, documento indispensabile per ottenere l’agevolazione dell’iper ammortamento al 250% non deve essere giurata. Il fatto di non doverla giurare permette ai tecnici di apportare aggiunte senza dover ripassare dal tribunale o dal notaio ogni volta.

La circolare 547750 del Ministero dello Sviluppo Economico e la risoluzione n.152 dell’Agenzia delle Entrate hanno reso noti gli schemi di perizia e di analisi tecnica e hanno dato le specifiche utili per la loro compilazione e formalizzazione.

La perizia deve essere acquisita dall’impresa entro la data di chiusura del periodo d’imposta nel quale si vuole utilizzare l’iper ammortamento e deve provvedere a classificare il bene in una delle voci dell’allegato A o B; verificare le caratteristiche tecnologiche del bene e verificare il requisito dell’interconnessione.

L’analisi tecnica deve invece descrivere brevemente il bene oggetto dell’investimento oltre a dimostrare l’inclusione del bene in uno dei punti ammessi dalla legge e descrivere come si realizza l’interconnessione.

26gen 2018

VOUCHER PMI: domande dal 30 gennaio

Le aziende interessate hanno ancora tempo per registrarsi sulla piattaforma online del Ministero dello Sviluppo Economico per poi presentare la domanda vera e propria dalle ore 10:00 del 30 gennaio fino alle ore 17:00 del 9 febbraio.

Cinque gli ambiti di intervento:

- migliorare l’efficienza aziendale;

- modernizzare l'organizzazione del lavoro,mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;

- sviluppare soluzioni di e-commerce;

- fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;

- realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo Ict.

Si ricorda che l’agevolazione consiste in un contributo del 50% fino a un massimo di € 10.000,00 a impresa per le spese sostenute per hardware, software, servizi di consulenza specialistica, attivazione del servizio di connessione a banda larga, acquisto e messa in funzione di decoder e parabole per la tecnologia satellitare. Infine per la formazione qualificata nel campo Ict, le spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisizione di servizi di formazione a favore di titolari, legali rappresentanti, amministratori, soci e dipendenti dell’impresa beneficiaria.

L’iscrizione al Registro delle imprese è requisito indispensabile per poter partecipare al bando e ricevere il contributo a fondo perduto. Restano fuori dalla rosa dei beneficiari i professionisti in forma singola.

25gen 2018

TAX CREDIT: da oggi parte il primo dei quattro step per accedere all’incentivo

Quattro sono le fasi per accedere al credito d’imposta per alberghi e agriturismi:

- 1° Fase “preliminare” che prevede il caricamento dell’istanza, parte oggi 25 gennaio e terminerà il prossimo 26 febbraio;

- 2° Fase “click day” che invece prevede l’invio della domanda, avrà una finestra temporale che andrà dal 26 febbraio al 27 febbraio;

- 3° Fase “verifica” che invece prevede la verifica da parte del Ministero dei Beni Culturali dei dati contenuti nelle istanze;

- 4° Fase “graduatoria” l’iter si concluderà con la pubblicazione dell’elenco delle istanze ammesse il 2 maggio.

Si ricorda che lo Stato ha messo a disposizione 60 milioni di euro per il 2018, 120 milioni di euro per il 2019 e altri 60 milioni di euro per il 2020.

Il credito d’imposta riconosciuto è pari al 65% del totale delle spese eleggibili, sostenute dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2018. Le singole voci di spesa sono eleggibili a beneficio, ciascuna, nella misura del 100%.

L’agevolazione in questione non è però cumulabile per le medesime voci di spesa con altre agevolazioni di natura fiscale.

25gen 2018

INDUSTRIA 4.0: iper ammortamento cumulabile

Contributi fino al 100% delle spesa sostenuta per le imprese che effettuano investimenti Industria 4.0.

L’Agenzia delle Entrate ha specificato la possibilità di cumulare gli incentivi derivanti dall’iper ammortamento con tutte le altre agevolazioni a disposizione delle imprese. L’unico requisito è che gli altri incentivi non prevedano un espresso divieto di cumulo con misure generali.