NEWS

07ott 2016

“EUROPA CREATIVA”: con il nuovo programma in arrivo più di 63 mln di euro

Grazie al programma “Europa Creativa” sono in arrivo più di 63 mln di euro per progetti nel settore della cultura e dell’audiovisivo.

Le call per la cultura: a disposizione € 35.500.000 a favore della mobilità transazionale di artisti e professionisti, lo sviluppo del pubblico come strumento per stimolare interessi nei confronti del patrimonio culturale e l’elaborazione di nuovi innovativi modelli di gestione e marketing. L’invito è aperto a tutti gli operatori culturali dotati di personalità giuridica da almeno 2 anni, la call sarà aperta fino al 23 novembre 2016.

Le call per l’audiovisivo: tre gli inviti nell’ambito del sottoprogramma “Media” di Europa Creativa:

1) sostengo alla programmazione televisiva con un budget pari a 12,5 mln di euro. Sono previsti finanziamenti fino al 70% dei costi filmati, animazioni e documentari creativi realizzati esclusivamente per la televisione. Le due scadenze previste sono per il 24 novembre 2016 e il 25 maggio 2017;

2) supporto ai progetti singoli, lungometraggi, animazioni e documentari creativi. Il budget a disposizione è pari a € 5.391.319 e le scadenze sono fissate per il 17 novembre 2016 e il 20 aprile 2017. Il contributo finanziario massimo che può essere assegnato è pari a € 60.000,00;

3) il terzo invito punta al sostegno alla distribuzione di film non-nazionali ed è intitolato “Distribuzione sistema cinema selettivo”.

07ott 2016

BONUS ASSUNZIONI: proroga solo al Sud

Bonus occupazionale sui nuovi contratti stabiliti anche nel 2017, ma limitato alle sole assunzioni effettuate al Sud.

La misura a favore dell’occupazione, che il Governo sta valutando, con un finanziamento di 200 mln di euro lo sgravio sarà rivolto alle imprese che assumono giovani fino a 25 anni, o da 50 anni in su. Nella fascia d’età tra 25 e 49 anni, l’incentivo coinvolgerà le categorie svantaggiate, secondo la normativa Ue, ovvero i disoccupati da almeno 6 mesi o privi di diploma superiore.

06ott 2016

ALBERGHI: tax credit del 30% per l’adeguamento antisismico

In dirittura d’arrivo il tax credit del 30% per l’adeguamento antisismico degli alberghi che ha validità fino al 31 dicembre 2016.

Possono richiedere l’incentivo gli alberghi, i villaggi albergo, le residenze turistico-alberghiere e gli alberghi diffusi esistenti dalla data del 1° gennaio 2012. Gli interventi ammessi devono essere rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare a un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente.

Il periodo per la compilazione dell’istanza sul portale dei procedimenti per le spese sostenute nell’anno 2016 potrà essere effettuata dal 9 al 27 gennaio 2017 mentre il click day andrà a finire dal 30 gennaio al 3 febbraio 2017.

06ott 2016

IMPRESE MERIDIONALI: 180 milioni di euro per i progetti di Ricerca e Sviluppo

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha attivato, dal 3 ottobre, la procedura per la domanda di accesso ai 180 mln di euro per i progetti delle imprese meridionali nell’ambito della R&S.

L’invio della domanda vera e propria sarà possibile farlo a partire dalle ore 10:00 del 17 ottobre 2016, utilizzando la procedura online predisposta nel sito del MiSE.

Dei 180 milioni di euro, 150 sono a favore di progetti di R&S realizzati nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e 30 milioni per i progetti di R&S realizzati nelle regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna).

04ott 2016

REGIONE MARCHE: contributi per la digitalizzazione delle imprese artigiane

La Regione Marche mette a disposizione € 400.000,00 per le imprese artigiane, sia in forma singola che associata, che vogliono digitalizzare i propri processi aziendali.

Tra le spese ammissibili rientrano:

- acquisto di hardware e software;

- servizi di consulenza strettamente finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali;

- spese per sistemi di sicurezza della connessione di rete;

- spese relative all’acquisto e all’attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet;

- spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisto di servizi di formazione qualificata in ambito di e-commerce e gestione siti internet.

Saranno ammesse a contributo le spese sostenute successivamente alla data del 1° gennaio 2016.

I contributi sono concessi nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili e comunque non superiore a € 10.000,00.

Le imprese potranno presentare domanda fino al 28 ottobre 2016.