NEWS

13apr 2018

COMPETENCE CENTER: aggiornate le faq dal Ministero

Dopo il via libera del decreto direttoriale del 29 gennaio 2018, il Ministero dello Sviluppo Economico ha chiarito i principali aspetti riguardanti le condizioni, i criteri e le modalità di finanziamento dei centri di competenza ad alta specializzazione rientranti nel quadro degli interventi connessi al Piano nazionale Industria 4.0.

La misura, introdotta con il Dm 12 settembre 2017, n. 214, prevede specifici benefici funzionali alla costituzione e sviluppo dei centri di competenza sotto forma di contributi diretti alla spesa per la loro costituzione e avviamento nella misura del 50% delle spese sostenute, per un importo complessivo non superiore a 7,5 milioni di euro; per i progetti di innovazione, R&S delle imprese, nella misura del 50% delle spese sostenute, per un importo massimo non superiore a € 200.000,00 a progetto. In particolare, le spese ammissibili per la costituzione e avviamento dei centri sono rappresentate dagli investimenti in attrezzature, impianti e macchinari nonché hardware e software funzionali alla realizzazione del programma di attività, il costo del personale dipendente impegnato nella realizzazione del medesimo programma, le licenze e i diritti relativi all’utilizzo di titoli della proprietà intellettuale, le consulenze specialistiche e tecnologiche, le spese per l’organizzazione dei corsi di formazione e per le attività di marketing.

Il Mise ha ulteriormente chiarito il perimetro agevolabile:

- per i costi del personale risultano ammissibili le sole spese per i lavoratori subordinati, con contratto di collaborazione, in somministrazione o con assegno di ricerca, sostenuti successivamente alla costituzione del centro di competenza e puntualmente rendicontate;

- per le spese relative ad attrezzature, impianti e macchinari è ammissibile l’intero costo di acquisto, senza quindi fare riferimento alle singole quote di ammortamento;

- per i costi relativi alle licenze e diritti per l’utilizzo di titoli di proprietà intellettuali sono ammissibili nella forma delle spese di acquisizione e dei costi ricorrenti, come ad esempio le royalties, limitatamente al periodo di realizzazione del programma di attività. Il Mise ha chiarito inoltre la possibilità di agevolare anche una quota parte delle spese generali relativi all’attuazione del progetto.

I soggetti che possono beneficiare dell’agevolazione sono i centri di competenza costituiti o costituendi mediante apposito contratto nella forma del partenariato pubblico-privato, in cui vi sia almeno un organismo di ricerca e una o più imprese che realizzino programmi volti all’orientamento ed alla formazione delle imprese, finalizzati alla realizzazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale riguardante nuovi prodotti, processi o servizi o anche il notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti tramite lo sviluppo e l’adozione di tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0.

12apr 2018

REGIONE MARCHE: bando Internazionalizzazione Legno Arredo

La Regione Marche ha approvato il bando Por FESR 14-20 " Progetto Strategico " Sistema Abitare" a guida regionale per lo sviluppo di azioni coordinate di promozione sui mercati globali per la realizzazione di interventi di internazionalizzazione del prodotto e del processo produttivo".

Le risorse finanziarie destinate al presente bando sono € 1.400.000,00 e possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese.

Sono previsti contributi a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili per un massimo di € 40.000,00 per ciascuna impresa partecipante al progetto.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate fino alle ore 13:00 del 11 giugno 2018.

11apr 2018

REGIONE MARCHE: prorogata la scadenza del bando “Ingegnerizzazione industrializzazione dei risultati di ricerca e valorizzazione economica dell’innovazione”

La Regione Marche con decreto del 10 aprile 2018 ha prorogato il bando di accesso POR MARCHE FESR 2014-2020 “Ingegnerizzazione, industrializzazione dei risultati della ricerca e valorizzazione economica dell’innovazione”.

Il nuovo termine per la scadenza della presentazione delle domande sul sistema informatico Sigef è fissato per le ore 13:00 dell’8 maggio 2018.

11apr 2018

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: dal 14 settembre la richiesta di erogazione

Con il decreto del 29 marzo scorso il Mise ha fissato che a partire dal 14 settembre 2018 sarà possibile, per l’impresa beneficiaria, presentare la richiesta di erogazione del voucher digitalizzazione.

Si ricorda che l’incentivo:

- è rivolto alle micro, piccole e medie imprese nonché agli studi professionali;

- consiste nell’ottenimento di un contributo, pari al 50% del totale delle spese ammissibili e, in ogni caso non superiore a € 10.000,00.

Lo scorso 14 marzo il Ministero ha pubblicato due decreti con i quali:

- ha approvato l’Elenco, consultabile per regione, dei soggetti ai quali risulta assegnabile il voucher;

- ha semplificato la procedura da seguire per l’ottenimento dell’incentivo.

In merito all’importo del contributo concesso, esso sarà comunicato solo dopo che il soggetto beneficiario ha sostenuto le spese. Tali spese potevano essere sostenute dallo scorso 14 marzo.

La richiesta di erogazione del voucher potrà essere inviata dal 14 settembre al 13 dicembre 2018 mentre l’erogazione dell’incentivo da parte del Mise deve avvenire entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta.

10apr 2018

BANDO ISI 2017: a partire dal prossimo 19 aprile

A partire dal prossimo 19 aprile 2018 scatterà la prima fase della procedura per richiedere all’Inail i finanziamenti collegati al Bando Isi 2017 la cui dotazione finanziaria a livello nazionale è pari a ˆ 249.406.358.

Le imprese interessate avranno tempo fino alle ore 18:00 del successivo 31 maggio per inserire la propria domanda mentre nel frattempo sarà possibile effettuare simulazioni relative al progetto da presentare e verificare l’eventuale raggiungimento della soglia di ammissibilità. Dal 7 giugno invece scatterà il famoso “click day” dedicato all’effettivo inoltro online della domanda di ammissione.