NEWS

26gen 2021

CREDITO D’IMPOSTA SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE: in arrivo in G.U.

È in attesa di approdare in Gazzetta Ufficiale il D.P.C.M. sulle modalità di richiesta del credito di imposta sulle sponsorizzazioni previsto dall’articolo 81 D.L. 104/2020 (“Decreto Agosto”) che individua le disposizioni applicative necessarie alla concessione del contributo sotto forma di credito di imposta, finalizzato ad incentivare gli investimenti pubblicitari a favore del mondo sportivo.

La norma introduce un contributo, sotto forma di credito di imposta, pari al 50% degli investimenti pubblicitari effettuati tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2020, dalle imprese, dai lavoratori autonomi nei confronti di leghe che organizzano campionati a squadre nell’ambito delle discipline olimpiche e paralimpiche ovvero società professionistiche o associazioni e società dilettantistiche regolarmente iscritte al Registro Coni che operino in discipline ammesse ai giochi olimpici e svolgano attività sportiva giovanile.

La domanda dovrà essere presentata al dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri entro il 1° aprile 2021 mediante un modulo che sarà reso disponibile entro il prossimo 1° febbraio.

21gen 2021

BANDO “MARCHI STORICI”: domande dal 2 febbraio

Uscito il decreto del Mise relativo alla predisposizione delle domande per l’accesso al Fondo salvaguardia imprese, previsto dall'articolo 43 del Dl 34/20, con una dotazione di 300 milioni di euro.

La domanda di accesso al Fondo può essere presentata a decorrere dalle 12:00 del 2 febbraio 2021.

Tale domanda riguarda le imprese in difficoltà economico finanziaria che abbiano avviato un tavolo di crisi col Mise e che vertono nelle seguenti condizioni (articolo 5 del Dm 29 ottobre 2020):

- posseggono marchi storici;

- hanno un numero di dipendenti superiore a 250;

- detengono beni e rapporti di rilevanza strategica per l'interesse nazionale.

La domanda di accesso al Fondo deve contenere un programma di ristrutturazione finalizzato alla salvaguardia dei livelli occupazionali e alla prosecuzione dell'attività di impresa.

15gen 2021

BANDO DISTRETTO PELLI-CALZATURE FERMANO/MACERATESE: proroga al 31 marzo 2021

Il Mise ha prorogato al 31 marzo 2021 ore 12:00 il termine di presentazione delle domande a valere sul bando “Distretto delle pelli-calzature Fermano-Maceratese”.

Il progetto è finalizzato al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

- rilancio delle attività industriali;

- salvaguardia dei livelli occupazionali;

- sostegno dei programmi di investimento e sviluppo imprenditoriale nel territorio dei Comuni appartenenti all’area di crisi.

Le domande di agevolazione possono essere presentate da società di capitali, società cooperative di cui all’art. 2511 e seguenti del codice civile e società consortili di cui all’art. 2615-ter del codice civile che abbiano la sede nei Comuni dell’area di crisi industriale complessa e che siano già costituite al momento della domanda.

15gen 2021

FONDO PMI: cosa cambia con la Legge di Bilancio 2021

La misura prevede il rilascio da parte del Fondo PMI di una copertura pari al 100%, sia in garanzia diretta che in riassicurazione, sui nuovi finanziamenti concessi di importo non superiore a Euro 30.000,00.

La durata massima dei finanziamenti garantiti, con la Legge di Bilancio 2021, è stata prolungata a 15 anni (prima erano 10).

Altra novità riguarda il tasso di interesse, il quale non dovrà essere superiore allo 0,20% aumentato del valore, se positivo, del tasso di Rendistato con durata analoga al finanziamento stesso.

13gen 2021

NUOVA SABATINI: prorogata la sospensione dei pagamenti delle rate

In linea con quanto previsto dall’articolo 1, comma 248, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, per i finanziamenti e le operazioni di leasing finanziario concessi ai sensi dello strumento agevolativo “Nuova Sabatini” di cui all’articolo 2 del decreto-legge n. 69/2013, la sospensione del pagamento delle rate o dei canoni di leasing, originariamente prevista sino al 30 settembre 2020 e successivamente prorogata fino al 31 gennaio 2021, è ulteriormente prorogata al 30 giugno 2021, anche in deroga al limite massimo di durata del finanziamento (5 anni) fissato dal comma 3 del predetto articolo 2 del decreto-legge n. 69/2013.

L'erogazione delle quote di contributo del Ministero - così come prevista dai singoli decreti di concessione - non subiranno invece nessuna modificazione.