NEWS

30giu 2016

AREA DI CRISI MERLONI: ultimo giorno per presentare le domande

Scade oggi alle12:00 la possibilità di presentare domanda per accedere gli incentivi per la realizzazione di iniziative imprenditoriali nei Comuni dell’area coinvolta dalla crisi del Gruppo Antonio Merloni.

L’area coinvolta dalla crisi riguarda 56 comuni nella regione Marche e 17 nella regione Umbria per un totale di 73 Comuni.

Le risorse messe a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico ammontano a 26 milioni di euro. Gli incentivi prevedono un contributo in conto impianti, un eventuale contributo diretto alla spesa e un finanziamento agevolato (fino al 50%) degli investimenti ammissibili ed è rimborsabile in 10 anni.

30giu 2016

CREDITO D’IMPOSTA PER IL MEZZOGIORNO: pubblicato il software per la compilazione

Il software CIM permetterà la compilazione delle richieste di attribuzione del credito d'imposta per gli investimenti nel mezzogiorno, istituito dall’articolo 1, commi da 98 a 108, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 e la predisposizione del relativo file da trasmettere in via Telematica all'Agenzia delle Entrate.

29giu 2016

REGIONE PUGLIA: nuovi aiuti ai giovani imprenditori

La Regione Puglia lancia una nuova iniziativa volta ai giovani imprenditori che intendono realizzare progetti nell’ambito dell’innovazione culturale, innovazione tecnologica e innovazione sociale.

Potranno beneficiare delle agevolazioni gruppi informali di almeno due giovani residenti in Puglia e che abbiano un età compresa tra i 18 e i 35 anni. Ciascun progetto potrà ottenere un finanziamento compreso tra i 10.000€ e i 30.000€ a copertura delle spese di gestione e degli investimenti.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 1 settembre 2016 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

29giu 2016

REGIONE UMBRIA: nuovi contributi alle reti di impresa

Il bando è destinato alle reti di piccole e medie imprese che operano nell’ambito di una filiera produttiva, interessate ad avviare un progetto di rete. Per accedere al bando è necessario che la rete sia composta da un minimo di tre imprese e regolata da un contratto di rete, con un’impresa capofila. Il progetto deve prevedere un incremento occupazionale, sostenibilità finanziaria e innovazione di prodotto e di processo.

Il contributo non può superare i 2,5 milioni di euro e il costo totale dell’intero progetto deve essere almeno di 2 milioni di euro. Sono ammesse le spese inerenti l’acquisto e l’affitto di impianti produttivi, brevetti, programmi informatici, opere impiantistiche, servizi di consulenza.I progetti dovranno essere presentati entro il 29 luglio 2016.

29giu 2016

PATENT BOX: tempi più stretti dal 1° luglio

Per tutte le istanze presentate entro il 30 giugno il termine d’ufficio per comunicare l’eventuale rigetto è fissato di 180 giorni mentre a partire dal prossimo 1° luglio, per tutte le istanze che verranno presentate, entrerà nella fase a “regime” che prevede un riscontro molto più rapido.

L’eventuale rigetto sarà infatti comunicato entro 30 giorni dal deposito dell’istanza.