NEWS

03gen 2018

CONTRIBUTI DIMEZZATI PER CHI ASSUME GIOVANI: sgravi del 50% dei contributi Inps per 36 mesi

Dal 1° gennaio 2018 e per tre anni si pagherà meno (il 50%) i contributi Inps sulle assunzioni di disoccupati che non hanno ancora compiuto 30 anni d’età (35 anni limitatamente all’anno 2018).

Dello stesso bonus potranno fruire anche le conversioni di rapporti di apprendistato o a termine, sempre di giovani. Se l’assunzione poi riguarda studenti che, con il datore di lavoro che li assume, hanno svolto periodi di alternanza scuola-lavoro o di apprendistato, lo sgravio arriva fino al 100%.

A stabilirlo è la legge 205/2017 (legge di Bilancio 2018) e si applicherà dal 1° gennaio 2018 senza alcun termine temporale per le assunzioni. L’incentivo interessa tutti i datori di lavoro privati, compresi gli studi professionali.

03gen 2018

VOUCHER DIGITALI: 100 milioni di euro

A fine gennaio 2018 le PMI he acquistano hardware, software e servizi specialistici per digitalizzare i processi aziendali potranno presentare la domanda per richiedere il voucher digitalizzazione.

Per ogni impresa il contributo potrà arrivare a € 10.000,00 nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

03gen 2018

PRIMO APPUNTAMENTO DELL’ANNO 2018: 450 milioni di euro per la ricerca

Il primo appuntamento del nuovo anno 2018 è con la nuova tranche da 450 milioni di euro totali destinati ai progetti di ricerca nel settore dell’Agenda digitale e dell’Industria sostenibile.

Le domande potranno essere presentate a partire da lunedì 8 gennaio 2018.

22dic 2017

VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE: approvato l’elenco dei temporary export manager (TEM)

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato l’elenco delle società di temporary export manager (TEM) a valere sulla misura agevolativa “voucher per l’internazionalizzazione 2017”.

Si ricorda che l’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, in favore delle PMI che intendono avvalersi di una figura specializzata capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri.

22dic 2017

MISE: stanziati altri 450 milioni di euro per progetti di R&S

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha chiarito, con un decreto direttoriale, che a partire dall’8 gennaio 2018 gli interventi agevolativi Agenda digitale e Industria sostenibile saranno di nuovo ai nastri di partenza. Si tratta degli interventi in favore dei grandi progetti di ricerca e sviluppo nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettroniche e per l’attuazione dell’Agenda digitale italiana e nell’ambito di specifiche tematiche rilevanti per l’industria sostenibile.

Con lo stesso decreto è stata inoltre introdotta un’importante modifica nelle misure di aiuto rispetto agli interventi fin qui attuati: il contributo alla spesa viene elevato al 20% dei costi agevolabili (rispetto al 10% per le grandi imprese e al 15% per le piccole e medie imprese), mentre il finanziamento agevolato viene fissato nella misura compresa tra il 50% e il 60% per le grandi imprese e tra il 50% e il 70% per le piccole e medie imprese (finora era compreso tra il 50% e il 70% per tutte le imprese). Il tasso d’interesse resta pari al 20% di quello di riferimento, con un minimo dello 0,8%. Le modifiche saranno applicate alle nuove domande di Agenda digitale e Industria sostenibile, che, come indicato nel decreto, potranno essere presentate a partire dall’8 gennaio 2018.