NEWS

17mag 2019

EFFICIENZA ENERGETICA: da lunedì 20 maggio al via le domande

Dal prossimo lunedì le imprese e le pubbliche amministrazioni potranno accedere al fondo nazionale per l’efficienza energetica.

Il fondo sostiene gli interventi di efficienza energetica realizzati dalle imprese e dalla pubblica amministrazione, su immobili, impianti e processi produttivi. Gli interventi agevolabili devono riguardare la riduzione dei consumi di energia nei processi industriali, la realizzazione e l’ampliamento di reti per il teleriscaldamento, l’efficientamento di servizi ed infrastrutture pubbliche, inclusa l’illuminazione pubblica e la riqualificazione energetica degli edifici.

Alle imprese saranno concessi finanziamenti agevolabili, da un minimo di 250 mila euro ad un massimo di 4 milioni di euro, a copertura di un massimo del 70% dei costi agevolabili, della durata massima di 10 anni, oltre a un periodo di utilizzo e preammortamento commisurato alla durata dello specifico progetto facente parte del programma di sviluppo.

L’impresa beneficiaria dovrà apportare un contributo finanziario non inferiore al 15% del costo totale del progetto.

Le domande di agevolazione potranno essere presentate a decorrere dal 20 maggio 2019 e l’accesso al fondo avverrà con modalità a sportello e l’assegnazione delle risorse seguirà l’ordine cronologico di arrivo delle domande presentate. Tutte le domande presentate nella stessa giornata saranno considerate alla pari.

17mag 2019

NUOVA SABATINI: risorse ancora disponibili

Ancora fondi disponibili, pari al 21%, a valere sulla Nuova Sabatini, lo strumento agevolativo finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle PMI.

L'elaborazione del MISE effettuata a maggio 2019 mostra come dello stanziamento complessivo (pari a 1.753.862.734 di euro), siano già stati utilizzati € 1.376.812.978 sono stati già utilizzati; rimangono quindi ancora disponibili per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature solo € 377.049.756.

Si ricorda che la legge di bilancio 2019 ha messo a disposizione risorse finanziarie per un ammontare pari a 480 milioni di euro e che quindi è nuovamente possibile presentare domanda di accesso ai contributi concessi dalla Nuova Sabatini a partire dal 7 febbraio 2019.

16mag 2019

REGIONE MARCHE: proroga Avviso pubblico “Concessione contributi in conto capitale alle imprese – sisma centro Italia”, art.20

E’ stato prorogato al 01 luglio 2019 la scadenza per la presentazione delle domande di contributo a valere sull’Avviso pubblico “Concessione contributi in conto capitale alle imprese – sisma centro Italia” noto come art. 20.

14mag 2019

R&S: incentivi nell’ambito dell’economia circolare

L’art. 26 del D.L. 34/2019, noto come Decreto Crescita, introduce una nuova agevolazione a sostegno di specifici progetti di R&S.

Il nuovo incentivo riguarderà tutti quei progetto di R&S inquadrabili in un modello di “economia circolare”, i cui materiali impiegati in produzione vengano riutilizzati in cicli successivi tramite processi:

- più efficienti in termini di utilizzo di risorse e tempo;

- più ecosostenibili in termini di impatto sull’ambiente, tramite riduzione di emissioni di gas serra e/o recupero di materiali di produzione e/o minimizzazione degli sfridi.

L’incentivo si rivolge ad una platea molto ampia e prevede anche la possibilità di soggetti co-proponenti in un numero massimo di tre. L’ambito applicativo soggettivo comprende le imprese di qualsiasi dimensione, esercenti attività industriali, agroindustriali, artigiane (settore manifatturiero) e di servizi all’industria e i centri di ricerca.

Le attività che compongono i progetti devono essere strettamente finalizzate alla riconversione del sistema produttivo aziendale attraverso:

- un’innovazione di processo, prodotto o servizio;

- il miglioramento significativo di prodotti, processi o servizi esistenti.

Le modalità di concessione dell’agevolazione prevedono due forme distinte:

- il finanziamento agevolato per una percentuale nominale delle spese e dei costi ammissibili pari al 50%;

- il contributo diretto alla spesa fino al 20% delle spese e dei costi ammissibili.

Un successivo decreto del Ministero dello Sviluppo Economico stabilirà criteri, condizioni e procedure per la concessione ed erogazione dell’agevolazione.

13mag 2019

NUOVO CREDITO D’IMPOSTA: solo per le PMI che partecipano a fiere internazionali

La nuova agevolazione è stata introdotta nel decreto crescita e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n°100 del 30 Aprile 2019.

L’agevolazione è rivolta alle imprese esistenti alla data del 1° gennaio 2019 ed è riconosciuta, per il periodo d'imposta in corso alla data di entrata in vigore del decreto, attraverso la modalità del credito d'imposta. Il nuovo sostegno sarà attribuito nella misura del 30% delle spese sostenute per la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali di settore.

Il credito d’imposta può essere riconosciuto fino ad un limite massimo di € 60.000 per le spese che riguardano:

- affitto di spazi espositivi,

- allestimento degli spazi medesimi,

- attività di pubblicità, promozione e comunicazione connesse alla partecipazione.

Entro il 29 giugno dovrà essere emanato un apposito decreto attuativo, da parte del Ministro dello sviluppo economico di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, che chiarisca:

- le tipologie di spesa,

- le procedure per l’ammissione al beneficio,

- l’elenco delle manifestazioni fieristiche internazionali di settore per cui è ammesso il credito d’imposta,

- le procedure di recupero in caso di utilizzo illegittimo del credito stesso.

Il credito d'imposta sarà infine riconosciuto fino all'esaurimento dell'importo massimo pari a 5 milioni per l'anno 2020.