NEWS

19mar 2018

REGIONE MARCHE: Bando “Manifattura e Lavoro”- Aiuti all’assunzione

In relazione agli aiuti all’assunzione previsti al paragrafo 3.7 del bando “Manifattura e Lavoro 4.0”, si comunica che č in fase di approvazione, da parte della PF “Promozione e Sostegno alle Politiche Attive per il Lavoro” della Regione Marche, il relativo Avviso Pubblico rivolto ai beneficiari del bando in oggetto che intendono trasformare il tirocinio avviato in contratto di lavoro subordinato e/o di assumere lavoratori che risultino aggiuntivi, rispetto all’ organico risultante al momento della presentazione della domanda e coerenti rispetto al programma di investimento presentato.

Si fa presente che il requisito previsto dall’Avviso Pubblico per ottenere gli incentivi indicati č quello che il soggetto che si intende assumere risulti disoccupato al momento delle presentazione della domanda di aiuto da parte della impresa beneficiaria. Di conseguenza, nel caso in cui alcuni tirocini dovessero concludersi prima della data di presentazione della domanda all’Avviso Pubblico di cui sopra, per poter aver diritto al previsto incentivo, č necessario che l’impresa ospitante non anticipi l’assunzione del tirocinante prima della presentazione della domanda stessa.

16mar 2018

CREDITO D’IMPOSTA PER LA FORMAZIONE: usufruibile anche in assenza di iper ammortamento

Il credito d’imposta per la formazione, anche se connesso al Piano Nazionale Impresa 4.0, č comunque indipendente dalla circostanza che l’impresa fruisca del super e dell’iper ammortamento.

Tra i soggetti beneficiari, essendo il credito d’imposta rivolto a tutte le imprese, rientrano anche le imprese artigiane e le imprese che operano nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli.

La norma prevede che sono ammissibili all’agevolazione solo le spese in attivitŕ di formazione svolte per acquisire e consolidare le conoscenze delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Industria 4.0; tali attivitŕ devono essere applicate negli specifici ambiti elencati nell’Allegato A alla L. 205/2017.

Essendo il credito d’imposta automatico, l’impresa matura il beneficio al sostenimento delle spese ammesse all’agevolazione e non sarŕ prevista un’istanza di accesso all’incentivo.

16mar 2018

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: istanza di erogazione entro il 30 marzo

Al via la richiesta di erogazione da parte delle imprese beneficiarie del voucher digitalizzazione. L’istanza dovrà essere presentata entro il 30 marzo.

E’ con decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico del 14 marzo 2018 che è stato modificato l’iter amministrativo relativo all’assegnazione definitiva del digitalizzazione delle agevolazioni.

L’impresa interessata dovrà trasmettere, unitamente alla domanda di erogazione, anche la seguente documentazione:

- titoli di spesa;

- estratti del conto corrente, da cui si evincono i pagamenti connessi alla realizzazione del progetto;

- liberatorie sottoscritte dai fornitori;

- resoconto sulla realizzazione del progetto.

In merito all’ultimo punto si ricorda che il progetto va ultimato non oltre i 6 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di assegnazione del voucher (14 settembre 2018).

15mar 2018

SISMA: nuove risorse alla Regione Marche

Il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) stanzia risorse pari a euro 29.760.000,00 per la Regione Marche con lo scopo di promuovere la realizzazione di iniziative imprenditoriali, rafforzare il tessuto produttivo locale e attirare nuovi investimenti nei comuni interessati dagli eventi sismici del 2016 e 2017.

Le domande per accedere ai contributi per le nuove attivita' potranno partire dal prossimo 10 maggio.

Con una circolare del 12 marzo 2018 n. 149937 il Mise da dettato le regole di accesso alle risorse per il rilancio delle imprese colpite dal sisma.

Le agevolazioni sono concesse come contributi in conto impianti, contributi diretti alla spesa e finanziamento agevolato. Il tutto alle condizioni ed entro i limiti delle intensita' massime di aiuto previste dal regolamento Gber (Ue) n.651/2014. Il finanziamento agevolato Ź pari a un valore compreso tra il 30 e il 50% degli investimenti ammissibili. Il contributo in conto impianti e l’eventuale aiuto diretto sono complessivamente di importo inferiore al 3% della spesa ammissibile.

15mar 2018

INCENTIVI PER LE FER ELETTRICHE: in arrivo nuovi sette bandi

A partire dal prossimo 30 novembre ci saranno nuovi sette bandi dedicati all’energia elettrica da impianti Fer per il triennio 2018-2020.

Soggetti che possono accedere agli incentivi:

- impianti di nuova costruzione, integralmente ricostruiti e riattivati, di potenza inferiore a 1 mW;

- impianti oggetto di un nuovo intervento di potenziamento, qualora la differenza tra il valore della potenza dopo l’intervento e quello della potenza prima dell’intervento sia inferiore a 1mW;

- impianti oggetto di rifacimento di potenza inferiore a 1mW.

I primi bandi saranno 7. Il primo di questi verrà pubblicato il 30 a novembre di quest’anno. Ne seguiranno altri nei mesi di marzo, luglio e novembre del 2019 e del 2020. Tre saranno i gruppi di bandi per l’iscrizione al registro alle procedure d’asta:

- il primo dedicato a fotovoltaico e eolico;

- il secondo a impianti idroelettrici, geotermoelettrici, impianti a gas residuati dei processi di depurazione e impianti alimentati da gas di discarica;

- il terzo rivolto a impianti eolici, idroelettrici e geotermoelettrici oggetto di rifacimento totale o parziale.