NEWS

27giu 2016

REGIONE UMBRIA: incentivi alle assunzioni

La Regione Umbria concede incentivi alle imprese che vogliono assumere lavoratori che abbiano un età superiore ai 30 anni o che siano in stato di disoccupazione.

Sono previsti contributi a fondo perduto fino a un massimo di 10.000€ per ogni assunzione (max 5 assunti) a tempo indeterminato con contratto full-time.

Le domande per accedere agli incentivi vanno presentate entro il 31 dicembre 2016.

24giu 2016

HORIZON 2020: quasi 48 milioni di finanziamenti per PMI e istituti di ricerca

Dal 26 luglio 2016 e fino al 19 gennaio 2017 saranno disponibili le nuove sei call del programma Horizon 2020 “Secure, Clean and Efficient Energy”. I progetti possono essere presentati da piccole e medie imprese, università, aziende attive nel settore tecnologico, istituti di ricerca, ricercatori singoli o affiliati a soggetti pubblici o privati.

24giu 2016

REGIONE PUGLIA: aiuti agli under 35 con l’iniziativa “Pin Puglia”

In fase di avvio la misura “Pin Pugliesi innovativi” che metterà a disposizione circa 10 mln di euro sotto forma di contributi a fondo perduto per un minimo di 10 mila euro ed un massimo di 30 mila euro per progetti imprenditoriali ad alto potenziale di sviluppo locale.

L’iniziativa sarà rivolta a gruppi di almeno due persone residenti in Puglia che abbiano un età compresa tra i 18 e i 35 anni , che abbiano interesse a sviluppare un’idea imprenditoriale nei settori dell’innovazione culturale, tecnologica e sociale.

I progetti potranno essere presentati a partire dal 1° settembre 2016 e fino a esaurimento fondi.

23giu 2016

REGIONE VENETO: contributi alle start-up innovative

Nuovo bando per la concessione di contributi alle start-up innovative grazie a una dotazione finanziari complessiva pari a 5 mln di euro. Sono previsti contributi in conto capitale pari all’80% della spesa rendicontata per l’avvio di nuove attività, mentre per il consolidamento di start-up avviate l’incentivo è pari al 60% della spesa.

Potranno beneficiare dell’agevolazione le PMI locali, le start-up già avviate e gli spin-off della ricerca.

Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate entro il 27 ottobre 2016.

23giu 2016

BONUS CINEMA: credito d’imposta per le PMI del settore cinematografico

Con il provvedimento n. Protocollo n. 97054/2016 l’Agenzia delle Entrate ha fornito indicazioni alle piccole e medie imprese del settore cinematografico per la fruizione del credito d’imposta previsto dall’articolo 6, comma 2-bis, del decreto legge n. 83/2014, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 106/2014, in favore delle imprese di esercizio cinematografico ai sensi del decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze 12 febbraio 2015.

Il credito d’imposta pari al 30% dei costi sostenuti per interventi di ripristino, restauro e adeguamento strutturale e tecnologico. I lavori possono riguardare il ripristino di sale inattive, la trasformazione di locali mediante aumento del numero di schermi, la ristrutturazione e l’adeguamento strutturale e tecnologico delle sale, l’installazione, la ristrutturazione ed il rinnovo delle apparecchiature e degli impianti e servizi accessori alle sale.

Il credito d’imposta è fruibile esclusivamente per l’anno 2015, in compensazione, tramite modello F24 da presentarsi esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia, Entratel e Fisconline, pena il rifiuto dell’istanza. Il codice tributo per la fruizione del credito d’imposta, da indicare nel modello F24, sarà istituito con apposita risoluzione contenente anche le istruzioni per la compilazione del modello stesso.