NEWS

18nov 2020

CAMERA DI COMMERCIO DELLE MARCHE: Avviso pubblico per la concessione di voucher digitali imprese 4.0

La Camera di Commercio delle Marche intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle PMI di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico di iniziative di digitalizzazione finalizzate a:

- promuovere l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transazione 4.0;

- favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Codvid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

Sono previsti contributi a fondo perduto per l’acquisizione di servizi di consulenza e formazione per l’acquisto di beni e servizi strumentali finalizzati all’implementazione di una o più delle tecnologie digitali previste dal Pianto Transazione 4.0.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 1° dicembre 2020 e la procedura valutativa è a sportello.

18nov 2020

DECRETO RISTORI: contributi al via

L’Agenzia delle Entrate ha ultimato il nuovo modello da utilizzare per presentare istanza di contributo e già dal prossimo 20 novembre dovrebbe essere operativo anche il canale telematico per iniziare a ricevere le domande.

17nov 2020

NUOVA SABATINI: tolto il tetto dei 200 mila euro

Viene tolto il paletto dei 200mila euro di finanziamento per avere il contributo statale previsto dalla Nuova Sabatini in un’unica soluzione, lo prevede una norma della Legge di Stabilità 2021.

La Nuova Sabatini prevede un finanziamento agevolato per l’acquisto di macchinari nuovi delle PMI, con un contributo pubblico che sostanzialmente copre gli interessi sui prestiti (calcolati convenzionalmente in base a diverse aliquote, a seconda della tipologia dell’investimento effettuato). La norma attualmente in vigore prevede che venga versato in sei quote, con l’eccezione dei prestiti fino a 200mila euro, che ricevono subito l’intera somma. La Manovra 2021, sostanzialmente, estende questa opzione a tutte le imprese che chiedono il finanziamento Nuova Sabatini.

La Legge di Stabilità 2021 va a modificare il dl 69/2013, articolo 2, comma 4, eliminando la parte che contiene il paletto dei 200mila euro di prestito, e prevedendo che il contributo statale venga sempre «erogato in un’unica soluzione». La regola, essendo inserita in manovra, si applica dal prossimo primo gennaio.

17nov 2020

AIUTI 4.0 : gli incentivi sono stati prorogati al 2022

Confermati gli incentivi del piano Transizione 4.0. La proroga per il credito d’imposta per i beni strumentali tradizionali e per quelli funzionali alla digitalizzazione scatta retroattivamente dal 16 novembre 2020 e vale fino a tutto il 2022, con coda a giugno 2021 per le consegne.

Aliquote maggiorate nel 2021. Proroga anche per il credito d’imposta per la ricerca e innovazione e per quello che si rivolge alla formazione 4.0, ma in questo caso solo fino al 2022. Arrivano anche 370 milioni in più per la “Nuova Sabatini”.

Mentre si affida a Invitalia un Fondo da 250 milioni l’anno dal 2021 al 2023, nell’ambito del Recovery Plan, per erogare contributi agli investimenti, finalizzati a innovazione e coesione sociale e territoriale, in macchinari, impianti e attrezzature produttive pari al 40% dell'ammontare complessivo di ciascun intervento.

16nov 2020

BANDO R&S PER L’ECONOMIA CIRCOLARE: la valutazione avverrà per merito

Il successo dalla domanda per il bando R&S sull’economia circolare promosso dal MISE avverrà in base al punteggio ottenuto in sede di valutazione e non in base all’ordine di invio della domanda.

La graduatoria sarà stilata considerando una procedura a sportello, ma i progetti presentati nello stesso giorno non godranno di priorità cronologica in base all’orario di invio ma saranno ordinati con riferimento al punteggio assegnato in base ai criteri fissati dal Decreto direttoriale del 5 agosto 2020 del MISE.

Si ricorda che l’agevolazione prevista consiste in un finanziamento agevolato del 50% della spesa, a cui si affianca un contributo a fondo perduto variabile in base alla dimensione dell’impresa beneficiaria.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 10 dicembre 2020.