NEWS

09feb 2021

MADE IN ITALY: sostegno alle PMI

Pubblicato in G.U. n. 32 dell’8 febbraio 2021 il decreto 18 dicembre 2020 del Ministero dello Sviluppo Economico che stabilisce le modalitŕ di attuazione della misura di sostegno delle PMI operanti nell'industria del tessile, della moda e degli accessori.

Il fondo prevede l'erogazione di contributi a fondo perduto riconosciuti nella misura massima del 50% delle spese ammissibili.

Saranno ammissibili alle agevolazioni, con una spesa non inferiore ai Euro 50.000,00, progetti finalizzati alla:

- realizzazione di nuovi elementi di design;

- all'introduzione nell'impresa di innovazioni di processo produttivo;

- alla realizzazione e all'utilizzo di tessuti innovativi;

- economia circolare finalizzati al riciclo di materiali usati o all'utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili;

-introduzione nell'impresa di innovazioni digitali.

I termini e le modalitŕ di accesso all’agevolazione saranno definiti con successivo provvedimento del direttore generale per gli incentivi alle imprese del Ministero.

09feb 2021

FONDO PER L’INTRATTENIMENTO DIGITALE: in arrivo contributi a fondo perduto

Il “First Palyable Fund” ha una dotazione finanziaria iniziale pari a 4 milioni di euro per l’anno 2020.

Il Fondo è finalizzato a sostenere le fasi di concezione e pre-produzione dei videogiochi, necessarie alla realizzazione di prototipi, tramite l’erogazione di contributi a fondo perduto (pari al 50% delle spese ammissibili).

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese che svolgono prevalentemente l’attività economica di “Edizione di software” o “Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse”.

I progetti ammissibili devono prevedere:

- la realizzazione di un singolo prototipo;

- spese e costi ammissibili complessivamente non inferiori a euro 20.000,00;

- essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione;

- essere ultimati entro diciotto mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

I termini e le modalità di accesso all’agevolazione saranno definiti con successivo provvedimento del direttore generale per gli incentivi alle imprese del Ministero.

09feb 2021

REGIONE MARCHE: avviso pubblico per la Creazione di Impresa nei Comuni esclusi dalle aree di crisi

E’ stato pubblicato l'Avviso pubblico per il sostegno alla creazione di impresa nei Comuni esclusi dalle aree di crisi, nei Comuni ricadenti nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e negli ITI URBANI.

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a Euro 2.914.500,00 e sono concessi contributi fino ad un importo massimo di Euro 35.000,00.

I soggetti che possono presentare domanda devono essere obbligatoriamente iscritti al CPI ai sensi del D. Lgs 150/2015 e ss.mm.ii, essere maggiorenni e risiedere in uno dei Comuni eleggibili.

Il contributo è concesso con procedura valutativa a sportello e la prima finestra, di presentazione della domanda, decorrerà dal 1° giorno successivo a quello di pubblicazione dell’Avviso sul BURM e fino al 31 marzo 2021.

04feb 2021

REGIONE MARCHE: ITI_Macerata Bando Piattaforme Tecnologiche

Il Comune di Macerata intende favorire la realizzazione di progetti di ricerca collaborativi con sperimentazioni ed applicazioni dirette nel sistema locale urbano di riferimento. L’obiettivo Ź quello di agevolare il matching tra domanda e offerta di innovazione, intensificando il trasferimento dei risultati della ricerca scientifica nelle imprese con applicazioni dirette ai sistemi urbani locali.

Il bando ha una dotazione di risorse pari a Euro 500.000,00.

Sono previsti contributi a fondo perduto da un minimo del 40% fino ad un massimo del 60%.

Le domande si possono presentare dal 2 febbraio al 31 marzo 2021.

29gen 2021

DONNE UNDER 35: mix di incentivi

Il Ministero dello Sviluppo Economico concede finanziamenti a tasso zero e contributi a fondo perduto alle imprese femminili, č quando prevede il decreto del Mise del 4 dicembre 2020, in G.U. n. 21 del 27 gennaio 2021.

I beneficiari dell’agevolazione sono:

- le PMI costituite da non piů di 60 mesi,

- le PMI la cui compagine societaria sia composta, per oltre la metŕ, da soggetti femminili di etŕ compresa tra i 18 e i 35 anni di etŕ.

I programmi di spesa non devono essere superiori a Euro 1.500.000 e vanno avviati successivamente alla presentazione della domanda e terminati entro 24 mesi.

Le agevolazioni consistono in finanziamenti di importo non superiore a Euro 250.000,00 non assistiti da garanzie, a tasso zero, rimborsabile in 10 anni, oltre ad un contributo a fondo perduto, per un importo non superiore al 90% della spesa ammissibile.