NEWS

02mag 2019

MISE: incentivi alla green economy

Sono previste agevolazioni per progetti di ricerca e sviluppo nel settore dell’economia circolare, con spese e costi ammissibili tra € 500.000,00 e € 2.000.000,00, e per progetti di trasformazione digitale connessi alle tecnologie 4.0 nel settore manifatturiero destinati a medie e grandi imprese.

Viene introdotto inoltre il “voucher inventori” per le startup impegnate nel trasferimento tecnologico che acquistano servizi di consulenza relativa alla stesura della domanda di brevetto.

30apr 2019

DECRETO CRESCITA: onere degli incentivi in nota integrativa

L’obbligo di trasparenza riguarda solo gli aiuti specifici, che non sono pubblicati nel Registro Nazionale degli Aiuti di Stato. Restano esclusi dal vincolo gli aiuti aventi carattere generale e le erogazioni aventi natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria.

Il decreto legge per la crescita ha completamente riscritto la norma sull’obbligo di trasparenza previsto dalla legge n.124/2017. L’obbligo rimane confermato a partire dall’esercizio finanziario 2018, ma le sanzioni scattano solamente a partire dal 1° gennaio 2020. Resta invariato il limite cumulativo di € 10.000,00 al di sotto del quale i soggetti non sono tenuti ad adempiere agli obblighi di trasparenza.

Le imprese sono obbligate a pubblicare nelle note integrative del bilancio di esercizio e dell’eventuale bilancio consolidato gli importi e le informazioni relativi a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, agli stessi effettivamente erogati dalle pubbliche amministrazioni.

L’inosservanza degli obblighi di trasparenza comporterà una sanzione pari all’1% degli importi ricevuti con un importo minimo di € 2.000,00.

29apr 2019

DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE: al via il nuovo bando 4.0

Con un comunicato stampa del 9 aprile scorso, Unioncamere rende noto che sono pronti 15,5 milioni di euro per la digitalizzazione delle imprese.

Dal 10 aprile 2019 ha avuto avvio il nuovo bando nazionale per i voucher 4.0 lanciato dalle Camere di commercio per permettere alle aziende italiane di agganciare la quarta rivoluzione industriale.

Per ciascuna impresa saranno messe a disposizione risorse fino a € 10.000,00 che potranno essere utilizzati dagli imprenditori per acquistare servizi di consulenza, formazione e tecnologie in ambito 4.0.

Le aziende avranno tempo fino al 15 luglio 2019 per richiedere l'erogazione del voucher alla propria Camera di commercio.

Potranno beneficiare delle agevolazioni le singole micro, piccole e medie imprese e i gruppi da 3 a 20 imprese che presentano un progetto condiviso finalizzato all'introduzione delle tecnologie digitali abilitanti.

26apr 2019

DECRETO CRESCITA: torna il super ammortamento

Il nuovo decreto reintroduce l’agevolazione del super ammortamento, nella misura del 130%, per gli investimenti effettuati dal 1° aprile 2019 con consegna fino al 30 giugno 2020: restano quindi esclusi dell’agevolazione in esame tutti gli investimenti effettuati nel primo trimestre dell’anno 2019.

Rispetto al passato è prevista un’importante novità, in quanto il nuovo super ammortamento può essere utilizzato solo per la quota di investimenti di importo fino a 2,5 milioni di euro: oltre tale soglia non spetta invece alcuna maggiorazione.

24apr 2019

CREDITO D’IMPOSTA IN R&S: il controllo delle spese non si limita ai soli aspetti formali

La circolare n.8/2019 dell’Agenzia delle entrate sulle novità fiscali delle Legge di bilancio 2019 specifica che l’attività di controllo della corretta applicazione della disciplina del credito d’imposta non si limita solo nella verifica dell’effettività e dell’ammissibilità delle spese indicate dall’impresa ma entra anche nel merito delle attività di R&S svolte.

La nuova Legge di Bilancio ha infatti introdotto l’obbligo di predisporre la relazione illustrativa del lavoro svolto dall’impresa precisando anche cosa deve contenere:

- individuazione delle incertezze scientifiche o tecnologiche non superabili in base alle conoscenze e alla capacità che formano lo stato dell’arte del settore;

- descrizione del progetto o del sotto-progetto intrapreso;

- elementi rilevanti per la valutazione della novità;

- in caso di prodotti o processi esistenti la valutazione del grado di significatività dei miglioramenti;

- altre informazioni rilevanti .