NEWS

12dic 2016

PATENT BOX: obbligo di opzione e richiesta di ruling se c’è un nuovo bene da agevolare

I soggetti che, pur avendo già esercitato l’opzione per il 2015, intendono ora agevolare beni immateriali non inseriti nella prima opzione, devono entro il 31 dicembre 2016 presentare l’apposita istanza di ruling.

Ricordiamo che per i soggetti che presentano l’istanza di ruling, l’opzione ha efficacia dal periodo d’imposta in cui è presentata l’istanza e non da quello di stipula dell’accordo di ruling. Tuttavia, fino a che non è sottoscritto l’accordo, i soggetti interessati sono tenuti a determinare il reddito d’impresa secondo le regole ordinarie, per poi imputare nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui viene sottoscritto l’accordo la quota di reddito agevolabile relativa ai periodi di imposta compresi tra quello in cui è stata presentata l’istanza e quello in cui viene sottoscritto l’accordo.

12dic 2016

CREDITO D’IMPOSTA IN R&S: agevolazione elevata al 50%

Credito d’imposta al 50% anche per il personale non altamente qualificato e possibilità di utilizzo dell’agevolazione del credito anche per tutto il 2020.

Queste sono tra le principali novità introdotte dall’art. 1 commi 15 e 16 della legge di bilancio sulla disciplina del credito d’imposta in R&S e che entreranno in vigore a partire dall’esercizio dell’anno 2017.

Il credito d’imposta sarà infatti elevato dal 25 al 50% per le spese incrementali sostenute rispetto alla media dei medesimi investimenti realizzati nel triennio 2012-2013-2014.

Inoltre il credito per le spese sostenute in R&S sarà esteso fino al 2020 e l’importo massimo annuale del credito d’imposta riconosciuto a ciascun beneficiario sale da 5 a 20 milioni di euro.

Confermato ancora una volta che il credito è cumulabile con altri bonus, tra cui quello relativo agli investimenti in beni strumentali nuovi “Sabatini” e che i costi ammissibili al credito d’imposta rilevano per l’intero ammontare anche ai fini della determinazione del reddito agevolabile da patent box.

12dic 2016

INNOVAZIONE E IMPRENDITORIALITA’: stanziati 5 mln di euro per la Contamination Lab nelle università italiane

La contaminazione potrà realizzarsi in diverse direzioni: tra studenti provenienti da corsi/dipartimenti diversi per condividere progetti e maturare nuove competenze; tra studenti e tra docenti di diversi dipartimenti/discipline/background; con attori terzi del mondo produttivo (imprese, startup, investitori, camere di commercio, associazioni di categoria, poli tecnologici, cluster, ecc.), ma anche istituti scolastici, istituzioni (locali e nazionali) e organizzazioni del terzo settore; con attori europei ed internazionali, per costruire partenariati e collaborazioni e favorire la mobilità degli studenti insieme al rafforzamento dei processi di internazionalizzazione delle Università.

Ogni progetto avrà una durata massima di 36 mesi e potrà essere finanziato fino a 300.000 Euro. Per il finanziamento dei progetti, il MIUR mette a disposizione 5 milioni di euro.

Le domande dovranno essere presentate tramite i servizi della piattaforma telematica a partire dalle ore 12.00 del 20 dicembre 2016 fino alle ore 12.00 del 15 febbraio 2017.

07dic 2016

REGIONE MARCHE: bando per il sostegno alla innovazione delle PMI culturali, della manifattura e del turismo

La Regione Marche ha stanziato risorse per € 3.279.976,94 al fine di agevolare le imprese della filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e delle produzioni tradizionali per la valorizzazione delle intersezioni settoriali e la realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, alla diversificazione e alla riqualificazione dell’offerta turistico – culturale nonché alla capacità di innovazione anche non tecnologica del manifatturiero

Potranno presentare domanda le PMI e le Associazioni e Fondazioni, in forma singola, consorziata, associata (da un minimo di 3 ad un massimo di 6 partner).

I piani di investimento devono prevedere un costo minimo di € 50.000,00 fino ad un massimo di € 400.000,00.

Il contributo massimo riconosciuto per ogni singolo piano di investimento è pari al 50% dell’ammontare complessivo delle spese ammissibili effettivamente sostenute.

Le domande potranno essere presentante entro il 28 febbraio 2017.

07dic 2016

REGIONE SARDEGNA: bando internazionalizzazione

La Regione Sardegna promuove il bando per sostenere le imprese singole che puntano all’export, grazie a un plafond di 2 mln di euro.

Potranno accedere alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese che presentino un piano di internazionalizzazione da un min di € 15.000,00 fino ad un massimo di € 150.000,00.

Saranno concessi contributi a fondo perduto fino ad un massimo del 75% delle spese ammissibili.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 10 gennaio 2017.