NEWS

31ott 2017

IPER AMMORTAMENTO: agevolazione estesa fino al 2019

La versione definitiva della legge di Bilancio conferma l’agevolazione dell’iper ammortamento anche per gli ordini del 2018, con termine a dicembre 2019 per la consegna dei beni.

La nuova legge di Bilancio allunga di un anno il periodo temporale a disposizione delle imprese per l'effettuazione di investimenti in beni che danno diritto alla maggiorazione del 150% per ammortamenti e canoni di leasing. Il più ampio arco temporale consentirà anche una migliore pianificazione degli investimenti attualmente in corso, per i quali, se completati nel 2018, diventa superfluo l'ordine e l'acconto minimo al 20% entro la fine di quest'anno. Solo a dicembre 2018, invece, si riproporrà la necessità, per “bloccare” l'agevolazione, di effettuare ordini e acconti 20% per sfruttare la coda del 2019 per la consegna dei beni. Questo diverso periodo di effettuazione non impatta sul momento di utilizzo del bonus, che resta legato a due ulteriori condizioni: l'entrata in funzione del bene (con avvio dell'ammortamento) e l'interconnessione del bene alla rete aziendale.

Anche nel 2018, l'incentivo del 40% per gli investimenti in software (comma 10 della legge 232/2016) realizzati da chi acquista beni iperammortizzabili viene riproposto.

Sempre con riferimento alla maggiorazione del 150%, viene inoltre introdotta una clausola di salvaguardia dell'agevolazione qualora i beni (compresi quelli acquistati nel 2017) vengano ceduti prima del termine del periodo di ammortamento. Si potrà continuare a dedurre la maggiorazione a condizione che, nello stesso anno, il bene dismesso venga sostituito con uno nuovo con analoghe caratteristiche e con la relativa interconnessione. Se il costo del nuovo bene è inferiore a quello del precedente, la deduzione 150% delle quote residue verrà però riparametrata al minore importo.

31ott 2017

LEGGE DI BILANCIO 2018: credito d’imposta per aiutare le PMI a quotarsi

La nuova legge di Bilancio 2018 promuove l’agevolazione per sostenere la quotazione sui mercati regolamentati delle piccole e medie imprese.

L’incentivo è riservato alle PMI che, successivamente alla data di entrata in vigore della manovra, inizieranno una procedura di ammissione alla quotazione in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno stato membro dell’Unione europea o dello spazio economico europeo.

La nuova agevolazione consiste in un credito d’imposta pari al 50% dei costi di consulenza sostenuti fino al 31 dicembre 2020 e nel limite massimo del credito di € 500.000,00.

Il credito d’imposta potrà essere utilizzato esclusivamente in compensazione, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata ottenuta la quotazione.

Per questa misura è stato previsto uno stanziamento complessivo di 80 milioni di euro per l’anno 2019 e 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.

30ott 2017

REGIONE MARCHE: chiuso lo sportello Voucher per il sostegno alla partecipazione dei programmi fondi diretti

La Regione Marche in data 26 ottobre 2017 ha comunicato la chiusura dello sportello per presentare domanda di contributo a valere sul bando Fesr “Voucher per favorire la partecipazione ai Programmi Comunitari a Gestione Diretta della Commissione Europea” per esaurimento delle risorse disponibili.

30ott 2017

FORMAZIONE: incentivi pari al 40%

Il nuovo credito d’imposta per la formazione sarà rivolto a tutte le imprese che nel 2018 sosterranno spese di formazione del personale al fine di acquisire e consolidare le conoscenze previste dal Piano nazionale 4.0.

L’agevolazione sarà pari al 40% del costo aziendale del personale per il periodo impiegato nella formazione, fino ad un massimo di € 300.000,00 per beneficiario.

30ott 2017

SUPER E IPER AMMORTAMENTO: in arrivo la proroga

In arrivo la proroga per l’anno 2018 del super ammortamento per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi. La nuova legge di Bilancio 2018 ipotizza una maggiorazione del 30% (non più il 40%) ed esclude dal beneficio i veicoli e gli altri mezzi di trasporto.

Anche l’iper ammortamento sarà prorogato per altri 12 mesi e manterrà costante la maggiorazione del 150%.

Saranno ammessi anche gli investimenti completati entro il 30 giugno 2019, purché entro la fine dell’anno 2018 sia stato pagato almeno un acconto pari al 20%.