NEWS

18apr 2016

FACTORING ALLE IMPRESE SICILIANE: informazioni e gestione del credito

Le imprese aderenti a ConfImpresa Euromed potranno apprendere le modalità per finanziare i crediti vantati nei confronti di aziende private o della PA attraverso lo strumento del factoring.

18apr 2016

INCENTIVI ALLE IMPRESE SARDE: promosso il bando “Più turismo più lavoro”

Promossa l’iniziativa che prevede la concessione di aiuti alle imprese del settore turistico-recettivo per favorire l’occupazione nei mesi di bassa stagione e non solo.

Le imprese possono richiedere incentivi per assumere lavoratori fino ad un massimo di 40 mila euro e per non più di 50 lavoratori.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate entro il 30 aprile 2016.

15apr 2016

BANDO A PISA: contributi a fondo perduto alle imprese pisane

La Camera di Commercio di Pisa ha promosso un bando per sostenere nuovi investimenti da parte delle imprese locali per supportare l’avvio di nuove attività sul territorio.

I contributi a fondo perduto possono essere usati per coprire i costi degli investimenti relativi all’acquisto di impianti produttivi, attrezzature, arredi, macchinari, nuovi software e mezzi di trasporto.

La CdC eroga un contributo pari al 10% delle spese sostenute e non superiore a 6.500 euro per ciascuna impresa.

Le domande per accedere al bando possono essere presentate entro il 4 maggio 2016.

15apr 2016

PATENT BOX: discriminato uso indiretto del bene

Da una lettura più approfondita della Circolare 11/E del 7 aprile 2016 dell’Agenzia delle Entrate emerge quanto segue:

-uso diretto del bene: è obbligatoria l’istanza di ruling per l’accesso al regime, e l’efficacia dell’opzione si ha solo a seguito della sottoscrizione dell’accordo di ruling con l’Agenzia delle Entrate

-uso indiretto del bene: si può accedere direttamente al regime agevolativo, senza particolari adempimenti, se non con l’esercizio dell’opzione telematica.

La situazione si complica invece se nel corso del tempo si passa sa un uso indiretto ad un uso diretto: in questo caso la società, dopo aver beneficiato per alcuni anni dell’agevolazione, sarebbe costretta a presentare l’istanza di ruling e a sospendere i benefici dell’opzione in attesa di un accordo che potrebbe arrivare anche dopo molti mesi.

Lo sfasamento temporale tra la presentazione dell’opzione e l’efficacia della stessa rischia di creare una sostanziale difformità di trattamento tra soggetti che utilizzano direttamente o indirettamente i beni immateriali.

Il rischio è di disincentivare le istanze di ruling facoltative.

14apr 2016

MANTOVA: contributi a fondo perduto per riqualificare l’offerta turistica e commerciale

Messi a disposizione 150 mila euro dalla CNA. Il bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 30% delle spese sostenute. Le domande delle imprese possono essere inviate entro il 30 novembre 2016.