NEWS

28lug 2016

FONDI AI PROGETTI DI RICERCA: due nuovi bandi del Mise per 410 mln

1) Bando Industria sostenibile per sostenere le imprese e gli investimenti in ricerca.

I fondi sono destinati a finanziare progetti a elevato contenuto tecnologico e con un rapido impatto sulla competitività.

Il bando è accessibile anche per le domande presentate a seguito dell’ultimo avviso di “Industria sostenibile".

2) Bando Agenda digitale, per il quale i nuovi fondi serviranno a finanziarie progetti in grado di esercitare un significativo impatto sullo sviluppo del sistema produttivo e dell’economia del Paese.

Per entrambi i bandi la domanda di accesso alle agevolazioni andrà presentata a partire dal 26 ottobre 2016.

Le domande saranno ammesse sulla base dell’ordine cronologico di presentazione e nel limite delle risorse disponibili.

27lug 2016

BANDO SALUTE E BENESSERE POR MARCHE 2014-2020: uscita la graduatoria delle idee progettuali ammesse al II° stadio

Sono state selezionate le idee progettuali ammesse a presentare il II° stadio a valere sul bando Salute e Benessere.

La presentazione dei progetti definitivi (II° stadio) potrà essere fatta tra il 1° settembre 2016 e fino alle ore 12:00 del 19 ottobre 2016.

I progetti di investimento presentati hanno riguardato una delle seguenti aree tematiche:

-dispositivi medici, tecnologie e modelli di servizio innovativi per interventi sulla persona (prevenzione, diagnosi, terapia, riabilitazione);

-nutraceutica e alimenti funzionali;

-medicina personalizzata;

-promozione della salute e soluzioni innovative per il benessere delle persone con particolare riferimento ai soggetti fragili;

-soluzioni e modelli di servizio innovativi per l’efficientamento e il miglioramento della qualità dei servizi.

Verrà finanziato almeno un progetto per ogni Ambito Tematico. Pertanto nella graduatoria finale verrà data priorità al progetto che avrà ottenuto il punteggio più alto per ogni Ambito Tematico.

27lug 2016

REGIONE PUGLIA: incentivi alle associazioni di produttori

La Regione Puglia intende sostenere le iniziative promosse dalle associazioni di produttori nel mercato interno, le attività di promozione e informazione finalizzate ad accrescere la produzione agricola tutelata dai sistemi di qualità alimentare.

Sono previsti contributi in conto capitale (concessi fino al 70% della spesa ammissibile) sono rivolti alle associazioni di produttori, che comprendano almeno cinque soggetti.

Potranno essere finanziati i costi di informazione e di promozione verso consumatori e produttori per illustrare le proprietà dei prodotti agricoli nati da regimi di qualità relativamente alla sostenibilità, alla rintracciabilità della filiera, alle caratteristiche salutistiche.

Le domande dovranno essere inviate entro il 2 agosto 2016.

25lug 2016

HORIZON 2020: attesa per autunno il lancio della call sulle tecnologie marine

Nell’ambito del programma Horizon 2020 sarà lanciato il nuovo bando ERA-NET Cofund MarTERA incentrato sull’innovazione e sviluppo tecnologico di nuove applicazioni marittime e marine. Le risorse messe a disposizione ammontano a circa 30 mln di euro.

Tra ottobre e novembre sarà lanciato il primo invito a presentare proposte di progetto che riguarderanno le seguenti tematiche:

-Tecnologie marittime ecocompatibili

-Sviluppo di nuovi materiali e strutture

-Sensori, automazione, monitoraggio e osservazioni

-Manufacturing avanzata e produzione

-Sicurezza e protezione

25lug 2016

FOTOVOLTAICO: cumulabilità dell’agevolazione c.d. “Tremonti ambientale” con le agevolazioni previste dai c.d. “conto energia”

Con la risoluzione n. 58/E/2016 l’Agenzia delle Entrate, ha fornito maggiori chiarimenti sulla cumulabilità dell’agevolazione “Tremonti Ambientale” (art. 6, L. n. 388/2000) con le agevolazioni previste dai “Conti Energia.

L’articolo 6 della legge n. 388 del 2000 prevede che, a decorrere dall’esercizio in corso al 1° gennaio 2001, la quota di reddito delle piccole e medie imprese destinata ad investimenti ambientali non concorre a formare il reddito imponibile ai fini delle imposte sui redditi. La disposizione agevolativa è stata abrogata a decorrere dal 26 giugno 2012, con decreto legge del 22 giugno 2012, n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134. Conseguentemente, possono beneficiare dell’agevolazione in esame gli investimenti ambientali realizzati entro la data del 25 giugno 2012”. L’articolo non disciplina però la cumulabilità di tale agevolazione fiscale con altre misure agevolative. Motivo per cui la cumulabilità in oggetto deve, secondo il parere delle Entrate, ritenersi fruibile anche in presenza di altre misure di favore, salvo che queste ultime non dispongano diversamente.