NEWS

26mar 2020

CAMERA DI COMMERICIO DELLE MARCHE: bando microcredito impresa

La Camera di Commercio delle Marche promuove un bando per la concessione di contributi a beneficiari di operazioni di Microcredito allo scopo di sostenere il tessuto imprenditoriale marchigiano, in particolare i livelli occupazionali e la forza competitiva delle imprese della regione.

L’agevolazione mira a sostenere le micro e piccole imprese del territorio che nella fase di avvio o sviluppo di un'attività imprenditoriale volessero ricorrere al Microcredito, attraverso un intervento che valorizzi l'offerta dei servizi non finanziari e sostenga il progetto tramite una riduzione del costo finanziario del finanziamento.

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a Euro 120.000,00 per contributi a fronte di Microcrediti approvati ed erogati da istituti di credito o da intermediari finanziari vigilati dalla Banca d'Italia o da Operatori di Microcredito.

L’agevolazione consiste nell’assegnazione, a ciascuna impresa, di un contributo pari a Euro 700,00.

La domanda potrà essere inviata partire dal 1° aprile 2020 fino al 31 dicembre 2020.

23mar 2020

BONUS PUBBLICITA’: come cambia il metodo di calcolo

Con il decreto Cura Italia, solo per il 2020, si sostituisce il metodo di calcolo incrementale previsto dalla disciplina “ordinaria” con il metodo di calcolo volumetrico. Il credito d’imposta spettante deve essere, quindi, quantificato su tutto lo stock di investimenti pubblicitari effettuati. Prevista anche una seconda finestra per prenotare il bonus, che sarà aperta dal 1° al 30 settembre 2020.

La disciplina speciale è dettata dall’articolo 98, comma 1, del decreto Cura Italia (D.L. n. 18/2020) ed ha l’obiettivo di contrastare il calo degli investimenti pubblicitari determinati dall’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Le nuove regole, valide solo per l’anno in corso, si distinguono dalla disciplina ordinaria per due aspetti sostanziali:

- il metodo di calcolo del credito d’imposta: il metodo di calcolo incrementale viene, quindi, sostituito col metodo di calcolo volumetrico. Ovvero quantificato su tutto lo stock di investimenti pubblicitari effettuati,

- la misura dell’agevolazione: concesso nella misura unica del 30% dell’intera spesa sostenuta per investimenti effettuati in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Altra novità “temporanea” introdotta con il Decreto Cura Italia alla disciplina del credito d’imposta riguarda la tempistica per l’invio della comunicazione telematica necessaria per prenotare il credito di imposta. In particolare, viene prevista una seconda finestra temporale per la presentazione delle domande di accesso al bonus, che si aggiungerà alla finestra “ordinaria” attiva dal 1° al 31 marzo 2020. L’apertura del secondo sportello “straordinario” per inviare la comunicazione è fissata dal 1° al 30 settembre 2020.

23mar 2020

NUOVA SABATINI: stop alle rate e ai canoni

Fermo fino al 30 settembre 2020 il pagamento delle rate e dei canoni di leasing relativi ai finanziamenti concessi ai sensi dell’agevolazione “Nuova Sabatini”.

Il congelamento degli esborsi riguarda canoni e rate in scadenza prima del 30 settembre 2020. A dettare la moratoria è il Ministero dello Sviluppo Economico, a seguito dell’art. 56, comma 2, del decreto legge “Cura Italia” n. 18 del 17/03/2020.

La sospensione di rate e canoni è riconosciuta in deroga alla durata massima di 5 anni stabilita per detti finanziamenti, dall’art. 2, comma 3, del decreto-legge n, 69 del 2013 e dal successivo decreto attuativo.

18mar 2020

REGIONE MARCHE: prorogato il bando internazionalizzazione sistema moda e abitare

La Regione Marche ha disposto un ulteriore proroga, fino alle ore 13:00 del 23 maggio 2020, per il bando FESR a “Sostegno dei processi di Internazionalizzazione delle PMI del Sistema Moda e Abitare”.

Si ricorda che le risorse complessivamente stanziate per i due settori sono pari a € 5.674.206,14.

Possono presentare domanda le PMI, sia in forma singola che in filiera, e sono previsti contributi a fondo perduto pari al:

- 50% del costo totale delle spese ammissibili se si opta per il “regime de minimi”;

- dal 10% fino al 50%, a seconda della tipologia di spesa, se si opta per il regime in esenzione.

Le spese ammissibili sono: personale, beni strumentali/attrezzature, ricerca contrattuale, brevetti, consulenze e materiali.

17mar 2020

AGRIFOOD, FABBRICA INTELLIGENTE E SCIENZA DELLA VITA: slittano le scadenze

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha incrementato la dotazione finanziare di altri 71.264.617,35 euro a sostegno di progetti di ricerca e sviluppo nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente relativi a Fabbrica intelligente e Agrifood realizzati nelle Regioni ex “obiettivo convergenza” (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia).

Il decreto prevede inoltre che, qualora le nuove somme messe a disposizione, a seguito della conclusione delle attività istruttorie delle domande di agevolazioni presentate risultassero non utilizzate, rientreranno nuovamente nelle disponibilità del Fondo per la crescita sostenibile.