NEWS

07giu 2017

CAMERA DI COMMERCIO ANCONA: bando impronta d’impresa innovativa 2017

Con Delibera della Giunta Camerale n. 42 del 15/5/2017 è stato approvato il bando di concorso “Impronta d'Impresa Innovativa 2017”, che eroga premi in denaro alle imprese femminili innovative del territorio.

Il Comitato intende premiare le imprese femminili che si sono distinte per aver sviluppato progetti aziendali innovativi nelle seguenti categorie:

-Premio “Sostenibilità”: premio all'impresa femminile più innovativa in termini di sostenibilità ambientale e/o responsabilità sociale;

-Premio “Turismo e Cultura”: premio all'impresa femminile più innovativa in grado di offrire un contributo significativo allo sviluppo e promozione del turismo e/o alla valorizzazione del patrimonio culturale del territorio, materiale ed immateriale (compresa la valorizzazione delle eccellenze produttive, con particolare riferimento ai settori dell'enogastronomia, dell'agroalimentare tipico e di qualità, dell'artigianato artistico e di tradizione e del "Made in Italy" in genere).

I beneficiari del concorso sono le imprese femminili aventi sede legale e operativa nel territorio provinciale, iscritte al Registro delle imprese della Camera di Commercio di Ancona, attive nei vari settori economici.

Alle imprese vincitrici verranno riconosciuti:>/p>

- Premio “Sostenibilià”: 1° classificata € 5.000,00; 2° classificata € 2.500,00;

- Premio ”Turismo e cultura” : 1° classificata € 5.000,00; 2° classificata € 2.500,00.

Per accedere al bando di concorso è necessario inviare la domanda di partecipazione entro il 21 luglio 2017.

06giu 2017

REGIONE SARDEGNA: in arrivo 44 milioni di euro per le imprese

La Regione Sardegna mette a disposizione 44 milioni di euro per l’attivazione di tre nuovi bandi.

I tre nuovi bandi prevedono:

- aiuti alle imprese in fase di avviamento e sviluppo;

- competitività per le micro, piccole e medie imprese;

- contratti di investimento.

La piattaforma per presentare le domande sarà attiva dal 22 giugno 2017.

06giu 2017

REGIONE LAZIO: contributi a fondo perduto alle imprese operanti nell’area del cratere sismico

La Regione Lazio sostiene con 2,5 milioni di euro le imprese operanti nell’Area del Cratere Sismico.

Possono accedere alle agevolazioni le micro imprese e i liberi professionisti che abbiano una sede operativa in uno dei 15 Comuni del Cratere Sismico.

Sono previsti contributi a fondo perduto pari all’80% delle spese sostenute e fino ad un massimo di € 20.000,00.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 3 luglio 2017. Le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di arrivo.

05giu 2017

REGIONE TOSCANA: internazionalizzazione delle PMI

La Regione Toscana sostiene con 8,5 milioni di euro l’internazionalizzazione delle PMI e dei liberi professionisti operanti nel settore manifatturiero e turistico.

Gli interessati potranno presentare domanda a partire dal 7 giugno e fino al 7 agosto e sono previsti contributi che variano da un minimo € 10.000,00 fino ad un massimo di € 150.000,00.

05giu 2017

REGIONE EMILIA ROMAGNA: nuovo bando per progetti di promozione dell’export

La Regione Emila Romagna stanzia quasi 10 milioni di euro per rafforzare la presenza delle imprese sui mercati internazionali.

Il bando si rivolge alle PMI del territorio emiliano e prevede due tipologie di intervento:

-Tipologia A: progetti realizzati da piccole e medie imprese non esportatrici o esportatrici non abituali, finalizzati a realizzare un percorso strutturato, attraverso la costruzione di un piano export, su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa;

-Tipologia B: progetti realizzati da piccole e medi imprese, anche già esportatrici, per la partecipazione a un programma costituito da almeno 3 fiere svolte in paesi esteri.

Ogni impresa può presentare domanda solo per una delle due tipologie di progetto e deve essere presentata esclusivamente tramite l’apposita piattaforma online in una delle due finestre disponibili (la prima dal 15 maggio al 15 giugno 2017, mentre la seconda dal 11 settembre al 11 ottobre 2017).

Sono previsti contributi a fondo perduto nella misura massima del 40% delle spese ammissibili.