NEWS

22lug 2016

RISORSE RINNOVABILI: pubblicate le procedure

Pubblicate le procedure applicative sul sito GSE (Gestore dei Servizi Energetici) per accedere agli incentivi 2016 rivolte agli impianti a fonti energetiche rinnovabili diverse dal fotovoltaico.

Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione dei bandi, si avranno 60 giorni per iscriversi al registro e 90 giorni per partecipare all’asta.

Lo stop agli incentivi scatterà il 31 dicembre 2016 o prima se il contatore GSE raggiunge 5,8 miliardi di euro.

22lug 2016

POR 2014-2020: la Calabria lancia cinque bandi da 37 milioni di euro

La regione Calabria ha lanciato cinque nuovi bandi per l’innovazione e la competitività delle PMI:

-bandi per progetti di R&S, che prevedono finanziamenti in conto capitale fino ad un massimo dell’80% dell’investimento complessivo. Sono ammissibili spese per il personale, attrezzature, immobili, brevetti e spese generali;

-bandi per macchinari e impianti e ristrutturazioni aziendali. Il contributo previsto è pari al 70% dell’investimento, fino ad un massimo di 200 mila euro e finanziano la progettazione e l’acquisto di macchinari, impianti, software e servizi gestionali;

-bando Ict, al fine di favorire l’adozione di tecnologie informatiche nelle PMI con lo scopo di innovare sia i processi produttivi che l’erogazione dei servizi;

-gli ultimi due bandi riguardano invece l’internazionalizzazione e la partecipazione delle imprese regionali ai finanziamenti diretti dal programma europeo Horizon 2020.

Per quanto riguardano le tempistiche di presentazione delle domande, per il bando dedicato alla R&S ci sono 60 giorni di tempo dalla pubblicazione sul Bur mentre per tutti gli altri il termine è di 30 giorni.

21lug 2016

REGIONE SARDEGNA: al via il bando per investimenti nelle aziende agricole

E’ stato pubblicato dalla Regione Sardegna il bando per l’attuazione della sottomisura 4.1 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole” del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Il bando è rivolto ai giovani agricoltori che presentano un piano per la realizzazione di investimenti strutturali (materiali e immateriali) mirati al miglioramento delle prestazioni economiche.

Sono previsti contributi fino ad un massimo di 500.000,00€ per singolo progetto e non è consentita la presentazione della domanda per un volume d’investimenti inferiore a 50.000,00€

Sono ammissibili al finanziamento le spese sostenute per:

-costruzione o miglioramento beni immobili

-acquisto macchinari e attrezzature

-spese generali

-investimenti immateriali

Le domande potranno essere presentate a partire dal 15 settembre 2016.

21lug 2016

REGIONE BASILICATA: contributi alle cooperative sociali lucane

Concessione di contributi alle cooperative sociali al fine di promuovere e supportare le capacità operative delle cooperative.

Potranno accedere al bando le cooperative che siano iscritte alla sotto sezione A per i servizi socio-sanitari ed educativi e le cooperative iscritte alla sotto sezione B finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate per attività agricole, industriali, commerciali e di servizi.

I progetti finanziabili devono prevedere l’innovazione nell’ambito della cooperazione sociale, lanciando iniziative di innovazione di prodotto e di innovazione tecnologica. Saranno selezionati dieci progetti beneficiari di un finanziamento massimo pari a 4 mila euro.

Le domande possono essere inviate entro il 1 agosto 2016.

20lug 2016

RICERCA AL SUD: sbloccati 380 mln di euro per promuovere le PMI

Il Ministero dello Sviluppo Economico finanzia la crescita delle imprese del Mezzogiorno con una dotazione pari a 380 mln di euro.

Lo scopo è di sostenere le imprese, attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti, che presentano progetti di ricerca e sviluppo volti a implementare la competitività tra PMI attraverso la promozione di due bandi.

Di questi 180 sono destinati al sostegno di progetti finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo di tecnologie, riconducibili alle aree tematiche individuate dalla Strategia nazionale di specializzazione intelligente da realizzarsi nelle Regioni meno sviluppate (Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia) e nelle Regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna).

Per il finanziamento dei progetti, che devono prevedere spese non inferiori a 800.000 euro e non superiori a 5.000.000, sarà concesso un finanziamento agevolato (pari al 20% delle spese) ed un contributo diretto alla spesa, variabile in base alla dimensione dell’azienda e alla tipologia di attività.

Per le sole Regioni meno sviluppate sono inoltre disponibili 200 milioni di euro per uno strumento destinato a Grandi progetti di R&S che prevede due distinti interventi agevolativi:

-Industria sostenibile

-Agenda digitale

I programmi dovranno prevedere spese tra 5.000.000 e 40.000.000 di euro.

I progetti che ricadono nei territori ammissibili - Regioni meno sviluppate e Regioni in transizione - presentati in forma congiunta potranno essere realizzati, per una quota non superiore al 35% dei costi ammissibili, anche in altre aree del territorio nazionale.

I termini di apertura e le modalità di presentazione delle domande saranno definiti con successivo provvedimento.