NEWS

13gen 2017

SABATINI-TER: il bonus va chiesto contestualmente alla domanda di finanziamento

C’è tempo fino al 31 dicembre 2018 per richiedere il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico.

Ancora ricco lo stanziamento dei fondi disponibili, circa 28 mln di euro solo per l'anno 2017. In totale sono stati stanziati ben 560 mln di euro, e l'agevolazioni saranno previste fino all'anno 2023.

Chi è interessato al contributo deve presentare oltra alla domanda la richiesta di finanziamento alla banco o all’intermediario finanziario certificando il possesso dei requisiti di legge e l’aderenza degli investimenti alle sue previsioni. Dopo l’adozione della delibera di finanziamento da parte della banca, il Mise provvede alla concessione del contributo e a darne comunicazione all’impresa.

Il contributo riconosciuto è pari all’interesse calcolato, in via convenzionale, al tasso del 2,75% su un finanziamento di cinque anni e d’importo equivalente a quello concesso da una banca o da un intermediario aderente alla convenzione con la Cassa depositi e prestiti.

Quanto agli investimenti riconducibili a Industria 4.0, la legge di Bilancio ha riconosciuto uno spread di contributo del 30% rispetto a quello ordinario. Tuttavia, sarà un provvedimento del direttore generale per gli incentivi alle imprese del ministero dello Sviluppo economico a definire i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione che possono accedere alla maggiorazione del contributo a valere sulla riserva del 20 per cento.

12gen 2017

REGIONE FRIULI VENEZIA-GIULIA: contributi per la realizzazione di impianti termici a biomassa legnosa

La Regione Friuli Venezia-Giulia sostiene la realizzazione di impianti termici a biomassa legnosa proveniente dalla foresta e dall’arboricoltura da legno specializzata.

Sono ammissibili gli interventi di acquisto e di messa in opera di caldaie a biomassa legnosa di potenza termica nominale maggiore a 35 kW e inferiore a 100 kW al servizio diretto dei bisogni del richiedente, e rispondenti a tutte le caratteristiche previste dal regolamento; sono incluse tutte le opere idrauliche e elettriche funzionali all’impianto termico. Sono altresì ammissibili l’installazione di un sistema di telecontrollo dell’impianto e l’eventuale installazione di un container, esclusa l’edificazione di strutture in latero cemento, al fine di contenere l’impianto o come deposito della biomassa.

Il contributo concesso è pari all’80% della spesa ammissibile per i soggetti pubblici o al 50% per soggetti diversi a fronte di un investimento minimo di € 15.000,00.

Le domande per accedere ai fondi possono essere inviate fino al 28 febbraio 2017.

12gen 2017

REGIONE EMILIA-ROMAGNA: contributi alle imprese per progetti commerciali, culturali e di attrattiva turistica

La Regione Emilia-Romagna sostiene, con contributi a fondo perduto, progetti finalizzati alla promozione e all’accrescimento dell’attrattività turistica e culturale tramite la riqualificazione innovativa delle imprese turistiche, commerciali e culturali.

Tre le tipologie di progetti finanziabili:

- Misura A: progetti innovativi per la valorizzazione del settore ricettivo;

- Misura B: progetti innovativi per la valorizzazione del settore del commercio e dei pubblici esercizi;

- Misura C: progetti innovativi per la valorizzazione degli attrattori culturali del settore cinematografico, teatrale, musicale e artistico del territorio dell’Emilia-Romagna per la creazione di nuovi musei d’impresa.

Le risorse disponibili per finanziare i progetti presentati ai sensi del presente bando sono pari a complessivi € 14.891.371,63 ripartite tra le tre misure.

Potranno accedere alle agevolazioni le imprese individuali, le società (di persone, di capitale, cooperative) con caratteristiche di piccole e medie imprese , le fondazioni e le associazioni, entrambe non partecipate da soggetti pubblici, con caratteristiche di piccole e medie Imprese.

I contributi previsti sono concessi a fondo perduto, a titolo di rimborso della spesa sostenuta dal beneficiario e ritenuta ammissibile e comunque non superiore a € 200.000,00.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 10 gennaio 2017 e fino alle ore 17:00 del 28 febbraio 2017.

12gen 2017

REGIONE VENETO: bando per favorire lo sviluppo delle imprese agricole

La Regione Veneto sostiene lo sviluppo delle imprese agricole venete attraverso l’erogazione di incentivi volti a creare nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie.

Potranno accedere alle agevolazioni i gruppi formati da soggetti pubblici e privati riuniti in forma di reti di impresa.

Le risorse messe a disposizione ammontano a 4,5 mln di euro e i contributi concessi vanno da un minimo di € 30.000,00 a un massimo di € 500.000,00, pari al 100% della spesa sostenuta.

Le domande dovranno essere inoltrate entro il 27 marzo 2017.

11gen 2017

REGIONE LOMBARDIA: al via le domande per “Linea innovazione”

La Regione Lombardia sostiene con un plafond di 110 mln di euro, gli investimenti per l’innovazione di prodotto o di processo mediante la concessione di un finanziamento fino al 100% delle spese sostenute e di un contributo in conto interessi fino a 250 bps.

Potranno accedere alle agevolazioni le PMI e le Mid Cap (imprese con un organico non inferiore a 3.000 dipendenti) lombarde.

Tra le spese ammissibili:

a) costi relativi a strumentazione e attrezzature

b) costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato;

c) costi relativi alla realizzazione, ristrutturazione, adeguamento funzionale degli immobili nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il Progetto;

d) spese di personale;

e) altre spese di natura accessoria direttamente collegate alla realizzazione del Progetto calcolate forfettariamente nella misura massima del 15% delle spese di personale.