NEWS

14giu 2017

REGIONE LOMBARDIA: pubblicato il nuovo bando “AL VIA”

La Regione Lombardia sostiene con 75 milioni di euro il nuovo bando “Al Via” al fine di finanziare investimenti produttivi rivolti a massimizzare l’efficienza energetica, la salubrità dei luoghi di lavoro, la sicurezza dei processi produttivi e a pianificare azioni di crescita sui mercati nazionali e internazionali.

Potranno accedere alle agevolazioni le piccole e medie imprese con sede operativa nel territorio lombardo.

Due le linee di intervento previste:

- Linea sviluppo aziendale: rivolta a finanziare investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo;

- Linea rilancio aree produttive: rivolta a finanziare programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale dei aree produttive.

L’agevolazione in questione presenta caratteristiche differenti a seconda che si presenti domanda a valere sulla Linea di sviluppo aziendale o a valere sulla linea di rilancio aree produttive.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 5 luglio 2017.

14giu 2017

BEI E INTESA SANPAOLO: rinnovato l’impegno per 600 milioni di euro

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e Intesa Sanpaolo rinnovano l’impegno a garantire nuove risorse a sostegno dell’economia reale, per il finanziamento delle imprese italiane.

L’accordo prevede una linea di credito del valore complessivo di 300 milioni di euro messa a disposizione da BEI e l’impegno Intesa Sanpaolo a fornire per pari importo risorse proprie alle imprese beneficiarie, facendo così aumentare fino a 600 milioni di euro il plafond complessivamente a disposizione per il supporto del sistema economico italiano.

Le risorse saranno destinate esclusivamente agli investimenti delle imprese Mid Cap – ovvero quelle che contano tra i 250 e i 3 mila dipendenti – tramite l’intermediazione di Mediocredito Italiano, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nel sostegno allo sviluppo delle imprese.

Oggetto dei prestiti saranno sia nuovi progetti, sia quelli in corso non ancora ultimati, di importo non superiore ai 50 milioni di euro con durata massima di 12 anni. Gli interventi sono destinati ad aziende attive in tutti i settori produttivi: agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi; mentre restano esclusi dall’ambito dell’accordo i progetti di puro investimento finanziario e/o immobiliare.

13giu 2017

BANDO ISI E ISI AGRICOLTURA: click day in arrivo

Lunedì 19 giugno dalle ore 16 partirà il click day per ottenere i contributi a fondo perduto erogati dall’Inail a favore delle imprese previsti nel bando Isi e Isi agricoltura 2016.

Le imprese potranno inviare la domanda di ammissione al contributo attraverso lo sportello informatico utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda, ottenuto in precedenza mediante la procedura di download.

Il bando Isi ha una dote di 247,5 milioni destinati a finanziare in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; il bando Isi agricoltura ha invece una dote di 45 milioni destinati a microimprese e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria.

13giu 2017

SABATINI: dal 14 giugno al via il nuovo rating

Dal 14 giugno 2017 parte la “fase pilota” del nuovo modello di rating per chiedere la garanzia del fondo pmi per operazioni della Nuova Sabatini.

Ogni impresa potrà ottenere una garanzia dell’importo massimo di 2,5 milioni di euro.

La riforma del fondo di garanzia per le pmi prenderà corpo dal prossimo 1° gennaio 2018 e con essa verranno introdotti diversi modelli di rating a copertura percentuale variabile.

12giu 2017

“RESTO AL SUD": nuovo bando a favore dei giovani investitori

Nuove risorse per incentivare la promozione di nuove iniziative imprenditoriali nel Mezzogiorno. Con un plafond pari a 1,3 miliardi di euro nasce il nuovo bando “Resto al Sud”, che consiste in finanziamenti (in parte a fondo perduto e in parte sotto forma di prestiti a tasso zero) per la costituzione di nuove imprese.

Potranno beneficiare degli incentivi i giovani imprenditori, con età compresa tra i 18 e i 35 anni, che realizzino un’attività imprenditoriale in una delle seguenti Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Ciascun richiedente riceverà un finanziamento fino ad un massimo di € 40.000,00 e massimo € 200.000,00 se il progetto viene presentato da più soci.

I finanziamenti sono composti per il 35% da un contributo a fondo perduto e per il 65% sotto forma di prestito a tasso zero, da rimborsare entro 8 anni dalla concessione del finanziamento.

Saranno finanziati i progetti relativi alla produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’artigianato o dell’industria.