NEWS

10nov 2016

REGIONE SARDEGNA: voucher alle start up

La Regione Sardegna promuove gli incentivi per la competitività delle start up innovative attraverso la concessione di voucher.

Potranno richiedere il voucher le micro e piccole imprese nate da non oltre 36 mesi che presentino un piano di avvio improntato su elementi di innovatività.

Due le misure di contributo previste:

- Asse prioritario I – ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione;

- Asse prioritario III – competitività del sistema produttivo.

I contributi concessi a fondo perduto coprono fino ad un massimo del 90% dei costi.

Le domande potranno essere inviate fino al 29 dicembre 2016.

10nov 2016

LIVORNO: 10 milioni di euro per stimolare gli investimenti

Il MiSE ha sbloccato 10 mln di euro a valere sulle risorse della legge n.181/1989 per la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nel territorio dei comuni di Livorno.

Le risorse messe a disposizione sono finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 6 febbraio 2017 e fino alle ore 12:00 del 7 marzo 2017 attraverso il portale di Invitalia.

Potranno presentare domanda le imprese già costituite in forma di società di capitali, società cooperative e società consortili. I programmi di investimento devono prevedere spese minime ammissibili pari a € 1,5 mln.

Le agevolazioni saranno concesse nella forma di contributo in conto impianti e di un eventuale contributo diretto alla spesa di un importo non inferiore al 3% della spesa ammissibile. Mentre il finanziamento agevolato concedibile sarà pari al 50% degli investimenti ammissibili.

08nov 2016

REGIONE MARCHE: prorogata la scadenza del bando “Creazione d’impresa”

Prorogata la scadenza al 30 novembre 2016 per presentare la domanda a valere sugli incentivi a sostegno della creazione di nuove attività economiche, con particolare attenzione a quelle che operano nelle filiere ad elevato potenziale di sviluppo ed in settori innovativi e potenzialmente trainanti dell’economia regionale.

Saranno finanziate le nuove imprese (tra cui quelle nate da processi di workers buyout), gli Studi Professionali, Singoli e/o Associati e/o dei Liberi professionisti, aventi sede legale e/o sede operativa nel territorio della regione Marche.

La copertura finanziaria complessiva è pari ad Euro 7.500.000,00.

Possono far domanda di incentivi:

- disoccupati (compresi i lavoratori in mobilità);

- lavoratori dipendenti e lavoratori in cassa integrazione di aziende coinvolte in situazioni di crisi aziendale documentata dal ricorso agli ammortizzatori sociali (solo nel caso di interventi di workers buyout).

08nov 2016

REGIONE VENETO: incentivi alle imprese turistiche in aree di montagna

La Regione Veneto promuove la concessione di contributi per interventi di sviluppo, innovazione e rigenerazione delle imprese turistiche in aree di montagna.

Potranno accedere agli incentivi i proprietari e/o i gestori di una delle tipologie di strutture ricettive alberghiere, così come definito dall’art. 25 della legge regionale 11/2013.

Saranno ammessi interventi con importi complessivi di spesa non inferiori a € 500.000,00 e fino ad un massimo di € 1.500.000,00.

Sono previsti contributi in conto capitale fino ad un massimo del 20% della spesa ammissibile per le micro e piccole imprese e fino ad un massimo del 10% della spesa ammissibile per le medie imprese.

Le domande per accedere alle agevolazioni dovranno essere presentate entro il 26 gennaio 2017.

08nov 2016

BRESCIA: accesso al credito per le PMI

La Camera di Commercio di Brescia incentiva gli investimenti delle PMI nell’accesso al credito con una dotazione finanziaria pari a 2 mln di euro.

Potranno beneficiare dei contributi le imprese attive nei comparti del commercio, turismo, servizi e artigianato.

Le domande per ottenere i contributi potranno essere inviate fino al 24 gennaio 2017 per il settore commercio, turismo e servizi, fino al 1 febbraio 2017 per il comparto dell’artigianato e entro il 9 febbraio 2017 per il comparto industriale.